Natale Sangavinese 2014

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS Feed

Università della Terza Età punta sulle lingue, sull’arte e sull’archeologia

Sono questi alcuni degli argomenti che saranno trattati dall’Università della Terza Età nel nuovo anno accademico che si è aperto di recente come ricorda il presidente Salvatore Manno: “Abbiamo aperto i corsi di lingua spagnola. Negli insegnamenti del venerdì abbiamo inserito storia dell’arte e storia del cinema. Ci sarà anche un breve corso di economia e un altro di diritto. Ai giovani laureati permetteremo di presentare la propria tesi in 45 minuti. Siamo qui grazie alla collaborazione di questi meravigliosi collaboratori“.

Università della Terza Età punta sulle lingue, sull’arte e sull’archeologia

Università della Terza Età punta sulle lingue, sull’arte e sull’archeologia

A San Gavino gli iscritti sono davvero tantissimi: “L’Università – rimarca Cinzia Uda, assessore comunale alla cultura – è un riferimento importantissimo in ambito culturale. La ragione di questo successo è dovuta alla formula vincente che il presidente, insieme ai suoi collaboratori e ai suoi studenti, hanno saputo trovare. Fattori importantissimi in questa fase della vita quali la socializzazione, il confronto e la novità. Da quest’anno sono una studentessa. Sono contenta di ritrovarmi qui con voi per inaugurare questo quarto anno accademico. Divertiamoci tutti insieme conoscendo“. Un elogio particolare è arrivato anche dal sindaco Gianni Cruccu e dell’onorevole Giuseppe Cuccu, che fa parte della commissione cultura e pubblica istruzione della Regione.

A seguire l’intervento del vescovo della Diocesi Monsignor Giovanni Dettori: “Ben venga tutto ciò che crea dei ponti. Quando la lingua crea dei ponti, è una marcia in più. Spero che impariate le lingue e non la grammatica. Un nostro professore ci ha portato in Spagna e ci chiedeva come condizione che sapessimo comunicare in quella lingua. Spero che l’Università della Terza Età serva davvero per creare comunione non solo tra di voi, ma anche con gli emergenti, con i giovani che stanno salendo. Siate davvero costruttori di ponti“.

Per l’inaugurazione era presente anche l’attore Gianluca Medas che ha portato in scena alcuni stralci del “Disertore” di Giuseppe Dessì, raccontando la storia di Mariangela Ecca che in silenzio ogni giorno andava a pregare in silenzio in attesa del figlio partito in guerra.

Intanto è boom delle Università della Terza Età nel Medio Campidano. Dopo Guspini, Sanluri e San Gavino Monreale, ora è la volta di Serramanna. Tanti pensionati, ma anche giovani dai 30 anni in su, che, alla banalità e mediocrità della televisione, preferiscono queste occasioni culturali di incontro, momento di crescita per tutti. Ed ora l’intenzione della Provincia è quella di mettere in rete tutti gli appuntamenti e le iniziative delle Università. Lo evidenzia l’assessore provinciale alla cultura e pubblica istruzione Gigi Piano intervenuto in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’associazione sangavinese: “Siamo molto vicini alle Università del Medio Campidano sia in termini di risorse che di collaborazione diretta: l’ultima richiesta è arrivata da Serramanna dove una associazione intende avviare l’Università della Terza Età. Vogliamo far crescere questo mondo attraverso una rete. Il vero scopo di tutte queste iniziative è socializzare e far crescere culturalmente il nostro territorio. Anche nelle altre realtà la partecipazione è molto sentita e molto numerosa come a San Gavino. La politica deve prestare attenzione a questo spaccato della società“.
Insomma a breve per chi è interessato sarà possibile essere informati sulle iniziative culturali delle associazioni che ogni anno aumentano il loro numero di iscritti. Ogni Università della Terza Età segue in autonomia e in base agli interessi degli iscritti i percorsi da seguire. A Villacidro per il quinto anno accademico, aperto alcuni giorni fa, si parlerà del Novecento nella letteratura italiana, di storia della Sardegna (dal Risorgimento alla Repubblica) ed ancora di cinema e di politica ed etica dei comportamenti nel mondo della comunicazione e globalizzazione.

Fonte: Gian Luigi Pittau e Alessandro Foddis, Gazzetta del Medio Campidano

Condividi la pagina

Lascia un commento