23.7 C
San Gavino Monreale
giovedì, 29 Luglio 2021

Le province Sarde ultime per natalità

Emergenza sanitaria

Secondo una ricerca del ”Sole 24 Ore”La Sardegna è la regione italiana dove nascono meno bambini, con poco meno di un figlio a testa per le donne in età fertile. Rispetto alla media nazionale di 1,35, le mamme sarde si piazzano agli ultimi posti della classifica delle province italiane per tasso di fecondità, pubblicata stamane dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”. Il più alto indice di natalità si registra nel Nuorese

Meno culle nelle province della Sardegna, che si rivela l’ultima fra le regioni italiane per numero di nati nel 2007. La classifica sulla demografia del Paese, guidata da Bolzano con 1,57 figli per donna, è stata stilata dal quotidiano Il Sole 24 Ore che ha analizzato il tasso di fecondità nelle 107 province italiane.

Nell’Isola la provincia più “feconda” è quella di Nuoro (al 78/o posto) con 1.22 figli per donna (1.332 nati vivi ossia lo 0,82% rispetto alla popolazione residente), anche se resta sotto la media nazionale di 1,35 figli per donna. Segue al 94/o posto la Gallura con 1,18 figli per donna (1.463 nati vivi e 0,97% rispetto ai residenti), l’Ogliastra (100/o) con un tasso di fecondità pari a 1,10 (498 nati, 0,86% rispetto ai residenti) e la provincia di Sassari (102) con 1,07 figli (2.749 nuovi nati e lo 0,82% rispetto ai residenti). Le ultime quattro posizioni in classifica (dalla 104 alla 107) sono occupate dalle restanti province sarde: Cagliari con 1,05 figli (4.566 nati e 0,82 rispetto alla popolazione); Oristano con 0,99 figli per donna (1.180 nuovi nati e 0,70% dei residenti); Medio Campidano con 0,98 figli (734 nati e 0,71%) e Carbonia-Iglesias con 0,91 figli (861 nuovi nati e 0,66%). Infine le coppie sarde che decidono di avere un figlio hanno un’età media suoperiore a quella delle altre regioni d’Italia: oltre 32 anni per le donne e oltre 36 per gli uomini.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News