Carnevale Storico Sangavinese 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Sfilata a Guspini: 23 carri per concludere le feste di Carnevale

Vedi le fotoCon il “Carnevalinas”, giunto alla nona edizione, oggi a Guspini si concludono le manifestazioni del carnevale nel Medio Campidano. L’appuntamento è per le 15 in via Anna Frank.
Al raduno interprovinciale, organizzato dalla Pro loco in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Provincia del Medio Campidano, hanno aderito ventitré carri allegorici con duemila figuranti. Saranno presenti i gruppi di Guspini, San Gavino, Gonnosfanadiga, Terralba, Samassi, Ussaramanna, Marrubiu, Turri, Sini, Gonnosnò, Albagiara, Siliqua e Ales. Un serpentone lungo oltre due chilometri.
Il corteo sarà aperto dai trampolieri del gruppo Argonauti, un’associazione culturale di Guspini che ripropone l’antica maschera tipica guspinese “Cambas de linna”. Seguiranno “Is Cogas” di Samugheo. La sfilata si concluderà verso le 21,30 in piazza Togliatti, nel quartiere di Is Boinargius, dove verranno premiati i tre carri migliori. Sarà una giuria composta esclusivamente dal pubblico a decretare i vincitori. Alle 22,30, nel Palapip, si svolgerà la “Fiesta Carnevalinas” con i dj Ylenia e Pippo Palmieri di Radio 105 e Simonluca e Luca Carcassi di Radiolina.
Dal 2000 il “Carnevalinas” è andato in crescendo e ora è la sfilata di carnevale con più partecipanti nel Medio Campidano. Nella prima edizione i carri erano appena otto e i figuranti oltre ottocento, poi nel 2004 il numero era raddoppiato (4.280 maschere) fino a giungere a 26 nella passata edizione.

Anche a Villamar è ritornata la voglia di carnevale. Questo pomeriggio ci saranno quattro carri ma tante maschere a piedi nel corteo organizzato dalla Pro Loco diretta da Gianluca Atzeni con il sostegno del Comune. Da tanti anni il paese della Marmilla non ospitava una sfilata carnascialesca. «C’è stato un grande entusiasmo intorno all’iniziativa», ha detto il presidente Atzeni, «dai ragazzi agli adulti tutti si sono mobilitati per partecipare alla sfilata». Il raduno è previsto per le 14,30 nel piazzale davanti a Zito e Tusa. Due i carri allestiti dai soci della Pro Loco: il primo, un pentolone dove vengono bolliti famosi politici; il secondo, un marines che spara coriandoli. Altrettanti carri arriveranno da Villanovafranca.
La sfilata si concluderà nello spiazzo davanti alla chiesa di Antocia col processo a Pirastu, personaggio della storia villamarese noto per la sua eccentricità, che verrà poi condannato al rogo. Infine, tante frittelle e bevande per tutti. 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.