#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Dalla biblioteca in videoconferenza con tutto il mondo

Dalla biblioteca comunale di San Gavino sarà possibile collegarsi in videoconferenza con congressi, convegni ed emigrati sardi in tutto il mondo. È attivo da qualche giorno un nuovo servizio che ha permesso il completamento della sala mutimediale della mediateca di 60 posti. Grazie a un ulteriore finanziamento di 20 mila euro della legge regionale per l’occupazione come ricorda il direttore della biblioteca Marco Spano: «Adesso la cabina di regia è al completo – spiega – c’è tutta la strumentazione e un sistema di tre telecamere mobili che consente di proiettare in videoconferenza la sala da diversi punti di vista e il tavolo della presidenza. Sarà possibile collegarsi a congressi internazionali di medicina o di altre discipline e programmare tante altre attività».

I costi saranno solo quelli della connessione telefonica per una biblioteca che può contare anche su un parco lettura immerso nel verde di oltre cinquemila metri quadrati. «Sono molto soddisfatto – aggiunge Spano – con questa biblioteca San Gavino Monreale si può considerare la capitale culturale del circondario e potrebbe ospitare l’Università a distanza e quelle facoltà più organiche alle peculiarità del territorio del Monreale. Succede già nello Scano Montiferru collegato con il politecnico di Torino: sono gli insegnanti a venire in Sardegna per consentire agli studenti di sostenere gli esami. Questo progetto per il completamento della sala è stato predisposto da me con il dottor Bruno Mancosu ed è stato ben accolto dalle ultime due amministrazioni».
Insomma non solo libri, ma anche cd, materiali multimediali e soprattutto un accesso ad Internet veloce e gratuito fanno della biblioteca un fiore all’occhiello nel panorama della cultura del territorio. I numeri parlano chiaro e sono in continua crescita da quando più di una decina di anni fa la biblioteca si è trasferita dall’edificio dell’ex palazzo della finanza all’attuale sede di viale Rinascita all’interno di un parco lettura dove chiunque può prendere un libro e leggerlo in mezzo al verde. Un fatto che si verifica proprio in questo periodo in primavera e in estate.
Le presenze dei lettori sono in continua crescita e l’amore per la lettura non ha età: si va dai bambini fino agli anziani, passando per i ragazzi e adulti. Nel 2008 sono state 10758 le persone che si sono recate in biblioteca, più di mille in più rispetto ad alcuni anni fa.

Fonte: Gigi Pittau sull’Unione Sarda di Sabato 18 aprile 2009

Lascia un commento