36° Carnevale Storico Sangavinese
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Prima seduta del Consiglio Comunale

Giunta già al lavoro. Presentati da Cruccu i sei assessori, nominate le commissioni

Una sala piena all’inverosimile ha salutato la prima riunione del nuovo Consiglio comunale. Tutti presenti i sedici consiglieri con in testa il neosindaco Gianni Cruccu, che ha subito nominato gli assessori: dal vicesindaco Bruno Deidda fino ad arrivare a Giovanni Mostallino, Paola Vanzo, Giancarlo Corda, Paolo Onnis e, infine, l’ex sindaco Fedele Melas che, ricoprendo un incarico esterno, è stato chiamato a sedere tra i banchi del Consiglio.

LA SEDUTA Nella riunione durata poco più di un’ora sono stati nominati i membri della commissione elettorale (Chiaro Brau, Cinzia Uda e Stefano Musanti) e della commissione dei giudizi popolari (Patrick Porceddu e Nando Usai). Il primo cittadino ha portato un saluto a tutta la cittadinanza ricordando che la campagna elettorale è andata avanti all’insegna della correttezza. Non sono mancate le frecciate della minoranza nei confronti della nuova Giunta. «Questa lista», ha sostenuto Angela Canargiu, «si è presentata dicendo di avere volti nuovi e persone capaci. In realtà non è così dal momento che ha subito attinto dall’esterno non considerando capaci le persone elette».

LA REPLICA Ma Gianni Cruccu replica subito alle accuse: «L’assessore esterno Fedele Melas è una persona di grandi competenze e professionalità, inoltre vanta un’esperienza da primo cittadino lunga 12 anni e metterà a disposizione le sue competenze. Da soli non si va da nessuna parte». Ironico è anche il consigliere di minoranza Nando Usai: «Il ruolo dell’opposizione sarà costruttivo. Complimenti al sindaco che ha iniziato il programma dal centro di recupero di Vedelago proprio con il riciclaggio». Più pacato Giorgio Olla: «Il nostro ruolo di minoranza lo realizzeremo nel rispetto delle regole, della legalità e delle istituzioni, senza nessuna preclusione o posizioni preconcette verso le eventuali proposte fatte in Consiglio. Valuteremo sempre ed esclusivamente i fatti».

LA MINORANZA Tra i banchi del Consiglio ora siede tra la minoranza il sindaco uscente Stefano Musanti. Sono in molti alla prima esperienza, come Stefano Garofano, 37 anni: «Mi sono candidato solo perché si trattava di una lista civica». Stesso discorso per Chiaro Brau: «Sento la responsabilità di far bene per il paese». È alla prima esperienza anche l’assessore alla Cultura, pubblica istruzione e attività produttive, Paola Vanzo: «Ho un grande senso di responsabilità verso tutte le persone che mi hanno votato».

I RITORNI Tra gli assessori tanti i ritorni eccellenti come quello di Giovanni Mostallino con delega allo Sport, spettacolo e problematiche giovanili: «Avrò un occhio di riguardo soprattutto in quest’ultimo ambito, promuovendo una conferenza con professori qualificati per affrontare i vari problemi».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Mercoledì 17 giugno 2009

Lascia un commento