Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Comune, polemica sulle assunzioni

Botta e risposta tra il sindaco e i consiglieri di minoranza

Seduta di Consiglio

Seduta di Consiglio

Botta e risposta in consiglio comunale sul piano integrativo occupazione approvato dalla giunta comunale. A chiedere chiarimenti è il consigliere di minoranza Nando Usai: «È stata operata – sostiene – una scelta quantomeno discutibile circa il tipo di professionalità da assumere. Ancora una volta vengono privilegiate le categorie impiegatizie tagliando fuori le categorie operaie, soprattutto quelle del settore edile, attualmente fortemente penalizzato dal quasi totale blocco dell’attività nel nostro Comune. Inoltre per l’assunzione del personale impiegatizio dalla categoria C è obbligatorio fare delle selezioni pubbliche e molte persone non sono di San Gavino. Queste assunzioni non rispondono ai fabbisogni dell’amministrazione comunale».

Ma la replica del sindaco Gianni Cruccu è immediata: «Il piano occupazionale è la naturale conseguenza di quanto approvato dalla precedente giunta comunale sulla base di un progetto realizzato a seguito di una specifica richiesta dei responsabili di servizio in considerazione dei sempre più numerosi adempimenti che le norme impongono agli enti locali».

Di qui l’impegno della nuova giunta che, sin dai primi giorni della sua attività, ha chiesto all’ufficio tecnico di redigere un progetto occupazionale: «In modo da tenere conto – aggiunge il primo cittadino – delle criticità dell’arredo urbano come i marciapiedi incompleti o interamente da realizzare, la mancanza di cunette in diverse vie cittadine, una più puntuale del verde pubblico.Appare evidente che questa giunta aveva già ravvisata la necessità di operare una scelta che tenesse conto di offrire opportunità occupazionali a categorie di lavoratori che attualmente versano in gravi difficoltà e, nel contempo, dedicare una particolare attenzione al decoro urbano». Insomma per riportare San Gavino allo splendore di un tempo bisogna ripartire anche dal decoro.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Venerdì 07 agosto 2009

Condividi la pagina

Lascia un commento