#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Hit parade degli onorari all’ospedale di San Gavino

L’Azienda sanitaria 6 aderisce al Piano-Brunetta e pubblica gli stipendi dei suoi dipendenti. L’ortopedico Giulio Sorrentino, responsabile del dipartimento di Chirurgia ortopedica e traumatologica, vanta lo stipendio più alto della Asl campidanese.

Medici dellospedale di San Gavino

Medici dell'ospedale di San Gavino

La hit-parade secondo Brunetta comincia a raccogliere i suoi seguaci nel territorio della Provincia del Medio Campidano. Ed è la Asl 6 di Sanluri la prima a rendere noti sul suo sito internet nomi, e-mail, numeri di telefono e compensi dei suoi 217 dirigenti fra medici, farmacisti e personale amministrativo e tecnico. Scorrendo il fitto elenco dei “paperoni”, sono due i dati più sorprendenti.
Il primo è che l’ortopedico Giulio Sorrentino, responsabile del dipartimento di Chirurgia ortopedica e traumatologica, vanta lo stipendio più alto della Asl campidanese: con una busta paga di 205.629,19 supera di gran lunga tutti gli altri.
Il secondo è che la tabella proprio trasparente non è: l’assenza della manager Savina Ortu, del direttore amministrativo Luciano Oppo e del direttore sanitario Marco Sulcis non passa inosservata. Errore tecnologico, dimenticanza o qualcos’altro? «Nessuna delle tre ipotesi», spiega la manager, «semplicemente un dubbio che ci è venuto quando abbiamo letto la circolare del ministro. Ci siamo chiesti se la graduatoria dovesse includere il nostro stipendio, dal momento che nessuno di noi tre è dipendente della Azienda di Sanluri. Per fare le cose per bene abbiamo posto un quesito al ministero. Siamo in attesa della risposta». Intano non nasconde il suo guadagno e quello dei due colleghi. «Contrariamente a quanto si possa pensare – dice – porto a casa meno di tanti altri dirigenti: 119 mila euro. Mentre il dottor Sulcis ed il dottor Oppo si fermano a 99 mila euro».

Non ha tutti i torti se si pensa che sono 36 i dipendenti che superano di parecchio i centomila euro. Dopo l’ortopedico Sorrentino, lo stipendio d’oro va ancora ad un altro responsabile del reparto di ortopedia: Pietrino Nieddu che incassa 150.373,76 euro. Segue l’anestesista Tonio Sollai con 149.044,24. Gli è vicino Pierina Manca del settore di prevenzione con 142.188,09. Subito dopo una squadra di primari e di medici che si assestano intorno a 130 mila euro. Dal più pagato Aldo Casadio, responsabile del distretto di Guspini, con 135.107,93 al meno pagato, lo psichiatra Augusto Contu con 133.351,33, passando attraverso il primario del reparto di ginecologia Carlo Tomasi con 132.119,86, alla responsabile del servizio di maternità Annaclara Melis 131.974,22, al medico Vitaliano Frau 131.288,02, al radiologo Giovanni Cossu 129.392,22, al responsabile dell’igiene degli alimenti Iginio Pintor 129.351,66 e all’igiene e urbanistica Giancarlo Marras 128.534,74, al dirigente del distretto di Sanluri Maurizio Locci 128.425,73. A Frailis Antonio dell’igiene pubblica 122.843,05, al farmacista Giuseppe Contu 120.753,31, a Cristina Mereu del servizio dialisi 100.970,23, al responsabile dell’ospedale di San Gavino Elisabetta Pezzi 104.827,54, a Stefano Scanu del centro di salute mentale 104.453,34, al chirurgo Stefano Sanna 108.988,05, ai medici Sandro e Gianfranco Puddu, rispettivamente 103.910,38 e 129.059,21, a Enrico Vacca 103.424,58 euro, al veterinario più pagato Antonio Zucca: 116.822,79 euro.

Fonte: Santina Ravì, Unione Sarda di Sabato 15 agosto 2009

Lascia un commento