Trattorando 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Svolta al liceo linguistico: quattro nuove aule e palestra

Tra breve inizieranno i lavori per la costruzione degli spogliatoi. Investimento di 331 mila euro, opere pronte nel 2010. Alle Magistrali le lavagne multimediali.

Lavori in corso

Lavori in corso

Il liceo pedagogico e linguistico Lussu si rifà il look con quattro nuove aule e una nuova palestra. Dice l’assessore provinciale all’Edilizia scolastica, Gigi Piano: «La palestra sarà consegnata il primo dicembre 2009 e contiamo di metterla a disposizione degli studenti prima delle vacanze di Natale. Al momento non ci sono gli spogliatoi, ma sono previsti in un progetto successivo e i lavori inizieranno subito dopo, senza che ci siano interferenze per la possibilità di utilizzo della palestra».
Così le oltre 500 studentesse del Lussu non saranno più costrette a perdere tempo per poter fare educazione fisica nel palazzetto comunale dello sport che dista non meno di 15 minuti a piedi: «Chiuso il cantiere della palestra – aggiunge l’assessore – costata 900 mila euro si partirà con i lavori per gli spogliatoi, i bagni e le docce che saranno completati per il prossimo anno scolastico: la spesa è di 331 mila euro. Per noi è motivo di grande soddisfazione».

Ma non finisce qui. A breve alcune classi delle ex Magistrali non saranno più costrette a fare lezione in una sede staccata grazie ai lavori che prevedono la consegna di quattro nuove aule all’ultimo piano costate 550 mila euro: «I lavori finiranno entro dicembre – aggiunge l’assessore provinciale – e le ragazze al rientro avranno le nuove aule che saranno autosufficienti dal punto di vista energetico. Sono previste soluzioni innovative con un sistema di recupero delle acque piovane per l’alimentazione dei servizi igienici e l’irrigazione del giardino. L’impianto di riscaldamento sarà realizzato con pannelli radianti a pavimento, alimentati con pannelli solari. È prevista, inoltre, per la nuova ala dell’edificio, la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica». In questo modo con una sede unica si metterà la parola fine al pendolarismo tra edifici scolastici che crea disagi a docenti e studenti.

Intanto nella sede centrale di via Paganini non mancano le innovazioni: in dieci aule sono state posizionate le lavagne multimediali che permettono agli studenti di poter guardare anche un dvd in aula o di scrivere «alla lavagna» e di salvare la lezione su un file che può anche essere inviato agli alunni assenti. «La nostra – dice il nuovo dirigente scolastico Claudio Manigas – è una scuola accogliente che raccoglie non solo i portatori di handicap, ma sta anche attenta al disagio sociale e psicologico. I ragazzi sono ben integrati e ben accetti dal personale dell’istituto. La scuola è in grande evoluzione: entro dicembre avremo 5 laboratori e una struttura adeguata».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Giovedì 29 ottobre 2009

Lascia un commento