#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Borsa di studio? Ripassi tra due anni

Proteste per i clamorosi ritardi nel pagamento dei rimborsi. C’è stato un errore nell’assegnazione dei fondi da parte della Regione.
Alcuni studenti attendono i rimborsi per l’anno scolastico 2007-2008. I fondi dirottati nelle casse del comune di San Giovanni Suergiu.

Dove sono finiti i soldi delle borse di studio e i rimborsi per i libri dell’anno scolastico 2007-2008? Se lo chiedono molti studenti e famiglie sangavinesi che aspettano ancora questo contributo. In tanti si sono recati al Comune a più riprese a chiedere chiarimenti sullo stato dei pagamenti, ma ad oggi questi soldi non sono stati ancora rimborsati con il conseguente disagio.
«Di solito nei paesi del circondario – rimarca Simone Angei, uno dei tanti studenti che aspetta il contributo – questi soldi vengono restituiti alle famiglie pochi mesi dopo la spesa, ovvero verso gennaio-febbraio, mentre a San Gavino si aspettano ancora i soldi del 2007 con disperazione delle famiglie che attendono i rimborsi per poter affrontare le spese. Più volte con diversi studenti siamo andati in Comune, dove ci hanno assicurato che il pagamento sarebbe stato fatto entro certe date, mai rispettate: è dall’elezione del nuovo sindaco che mi reco in Comune ogni settimana per capire cosa si sta facendo».

Gli studenti e le loro famiglie sono ancora in attesa del contributo. «Dei soldi – aggiunge Simone Angei – non c’è nemmeno l’ombra e non si riesce a capire che fine abbiano fatto, visto che, adempiute le pratiche burocratiche, i soldi dovrebbero già essere nelle casse comunali in quanto la Regione ha erogato anni fa questi finanziamenti a tutti i suoi Comuni, compreso il nostro». Simone Angei come altri studenti si è recato a più riprese in Comune finché ad agosto si è scoperto che i soldi per il Comune di San Gavino Monreale sono finiti nelle casse del più piccolo centro di San Giovanni Suergiu, come rimarca il sindaco Gianni Cruccu: «La Regione ha versato per errore i soldi di San Gavino a quest’altro Comune che aveva già speso i soldi e che poi ha dovuto fare una variazione di bilancio Siamo rimasti vittime di questo disguido, ma abbiamo subito sollecitato e il Comune di San Giovanni Suergiu ha restituito i soldi che però sono ancora in mano alle banche. Il nostro servizio alla Pubblica istruzione aveva già preparato tutto per la liquidazione».

Insomma le famiglie sangavinesi pagano ingiustamente per un errore della burocrazia dal momento che qualcuno alla Regione ha forse confuso gli importi spettanti ai due paesi che presentano le prime lettere iniziali in Comune. «Sta di fatto – commentano alcuni studenti – che non abbiamo ancora visto questi soldi, per questo viene da chiedersi: sono stati usati in altri modi nonostante fossero vincolati?».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Venerdì 30 ottobre 2009

Lascia un commento