17.2 C
San Gavino Monreale
lunedì, 30 Marzo 2020

Zafferano, la gara culinaria vinta da un cuoco di Luogosanto

Da leggere

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 30 marzo 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 638 a 682 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, ordinanza per la sospensione di tutti i servizi di assistenza domiciliare

Nuove disposizioni del Comune di San Gavino Monreale, all'indomani dei nuovi casi di positività ai tamponi per il coronavirus. Abbiamo estratto dall'Ordinanza...

Gruppo misto, massima disponibilità verso l’apertura della maggioranza

Stamattina abbiamo pubblicato una comunicazione firmata dalla maggioranza consiliare. Ecco la risposta firmata dai due consiglieri del gruppo misto, che rispondono all'apertura...

La premiazione
La premiazione
Ha avuto un grande successo la manifestazione «A tavola con lo zafferano di San Gavino» inserita all’interno della 19esima mostra dell’oro rosso che ha visto confrontarsi gli ambasciatori dello zafferano a tavola. Vale a dire i soci dell’Amira, l’associazione Maitres Italiani ristoranti e alberghi che si sono confrontati in un ristorante locale davanti ad un pubblico che ha potuto apprezzare la preparazione di tanti piatti originali dove è sempre stato presente lo zafferano sangavinese che da poco ha ottenuto il marcio Dop.

Alla fine tra gli otto maitres in gara ha vinto Antonello Fresi di Luogosanto che ha deliziato la giuria con un dolce chiamato «Sole e Mare». molto curato e da un gusto molto delicato. Al secondo posto a pari merito si sono classificati gli altri sette partecipanti: Pier Luigi Gaspare Saba, Giulio Bonora, Maria Grazia Maiolo, Armando Pilloni, Roberto Moi, Ignazio Serra e Angelo Moscato, docente all’Alberghiero di Arbus. Soddisfazione per l’esito della manifestazione di grande qualità è stato espresso dalla Pro Loco, dal Comune e dagli stessi maitres: «Lo zafferano di San Gavino – commenta Giacomino Arras, fiduciario della sezione sarda dell’Amira – viene da noi portato nell’alta ristorazione di lusso. È un prodotto di eccellenza di assoluta qualità». Lo sa baene Antonello Fresi, il maitre vincitore che si fa ambasciatore dello zafferano sia nell’hotel «Villa del Golfo» in Costa Smeralda che in Svizzera.

Intanto un grande afflusso di gente si è registrato negli stand espositivi della mostra dove erano presenti tantissimi produttori di zafferano ed artigiani locali. Molto apprezzata è stata la degustazione di polpette e malloreddus allo zafferano che ha visto l’assalto di diverse centinaia di visitatori. Ora l’appuntamento è per il prossimo anno per una spezie di cui San Gavino è il più grande produttore italiano con venti ettari coltivati e oltre 150 kg di prodotto.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Lunedì 16 novembre 2009

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 30 marzo 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 638 a 682 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, ordinanza per la sospensione di tutti i servizi di assistenza domiciliare

Nuove disposizioni del Comune di San Gavino Monreale, all'indomani dei nuovi casi di positività ai tamponi per il coronavirus. Abbiamo estratto dall'Ordinanza...

Gruppo misto, massima disponibilità verso l’apertura della maggioranza

Stamattina abbiamo pubblicato una comunicazione firmata dalla maggioranza consiliare. Ecco la risposta firmata dai due consiglieri del gruppo misto, che rispondono all'apertura...

San Gavino Monreale, “staffetta del cuore” per un defibrillatore

"Spiacenti, siamo chiusi e forse riapriamo tra due settimane". Immaginate cosa può passare nella mente di una madre che si sente rispondere...