#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Incidente mortale ieri sera tra San Gavino e Sanluri

Tampona un trattore, muore. Lo ha ucciso l’aratro conficcato dentro l’auto.
La vittima è un muratore di Furtei. L’incidente è avvenuto ieri sera tra San Gavino e Sanluri.

Un tentativo di sorpasso rientrato improvvisamente e la Fiesta tampona un trattore. Per un muratore di Furtei non c’è stato scampo. È morto sul colpo.

Strada Statale 197

Strada Statale 197

Una manovra azzardata o una distrazione tra le cause della tragedia avvenuta ieri pomeriggio sulla SS 197, la statale tra San Gavino a Sanluri che ancora una volta si conferma strada della morte. A perdere la vita Natalino Zaccheddu, 47 anni, muratore di Furtei. È morto in un terribile scontro tra la sua auto, una Ford Fiesta grigia, e un trattore che procedeva sula stessa carreggiata. Probabilmente è stato un tentativo di sorpasso non riuscito a causare il violentissimo tamponamento, ma le cause dell’incidente sono ancora in fase di accertamento da parte dei carabinieri della stazione di Sanluri coordinata dal maresciallo Carlo Porceddu.
Poco prima delle 18,50, il muratore stava percorrendo la strada che porta verso il suo paese. Viaggiava, forse anche a velocità sostenuta, all’altezza del ventesimo chilometro e la carreggiata era avvolta dal buio della sera. Il mezzo agricolo se l’è trovato davanti e ha cercato di superarlo. Forse mentre sulla corsia opposta sopraggiungeva un’altra auto. Ha così rinunciato al sorpasso tentando di rientrare sulla sua carreggiata. Una manovra che non gli è però riuscita. La Fiesta ha urtato violentemente l’aratro che ha sfondato il parabrezza conficcandosi sin dentro l’abitacolo e colpendo in pieno il povero automobilista. Zaccheddu è morto sul colpo.

Su posto è arrivata un’ambulanza del 118. I medici non hanno potuto far altro che constatare la morte del muratore. Immediato è stato anche l’arrivo sulla statale delle pattuglie dei carabinieri e delle squadre dei vigili del fuoco di Sanluri.
L’incidente avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi. A quell’ora il traffico sulla 197 era piuttosto sostenuto, diverse auto transitavano in entrambi i sensi di marcia e solo per puro caso non sono rimaste coinvolte nello scontro. Lo stesso conducente del trattore è uscito illeso anche se sotto choc.

La statale 197 ancora una volta si è confermata una strada ad altissimo rischio. Ormai non passa settimana che non venga registrato un nuovo incidente. Con conseguenze molto spesso gravissime, in certi casi drammatiche. Ed è per questo che da diverso tempo i sindaci del territorio chiedono il suo allargamento. Le carreggiate risultano infatti sotto dimensionate al traffico. Oltretutto lunghi tratti sono rettilinei e paradossalmente diventano ancora più insidiosi perché invitano gli automobilisti a pigiare il piede sull’acceleratore e lanciare le macchine ad alta velocità. A causa dell’incidente l’arteria ieri sera è rimasta chiusa al traffico per oltre un’ora. Si è formata una lunga colonna di auto in entrambi i sensi. Si è dovuto attendere che i carabinieri completassero i rilievi e soltanto dopo aver autorizzato la rimozione dei due veicoli coinvolti nello scontro, messi naturalmente sotto sequestro, il transito è ripreso regolarmente.

La notizia della morte del muratore ha sconvolto l’intera comunità di Furtei dove il giovane abitava con la moglie e il figlio ventenne. Era conosciuto anche se faceva una vita appartata. In paese era considerata una brava persona, Con sacrificio si era costruito la casa in via Manno, dopo una vita non sempre lineare. Era infatti conosciuto dalle forze dell’ordine per alcuni precedenti.
Sembra che ieri Zaccheddu fosse andato da un amico per fare alcuni lavori edili. Nel cofano della Fiesta sono stati trovati uno smeriglio e diverse attrezzature da lavoro.

Fonte: Gian Paolo Pusceddu, Unione Sarda di Domenica 07 febbraio 2010

Lascia un commento