#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Fibra Ottica vince Carnevalinas

Per le strade la sfilata di diciannove carri allegorici accompagnati da migliaia di figuranti. Folla alla premiazione in piazza Togliatti. Al secondo posto Is Casermettas di Guspini, al terzo Revolution crew di San Gavino, seguiti da Oktobert fest di San Gavino e H20 di Samassi.

Carnevalinas

Carnevalinas

Tutti in piazza a Guspini e in altri centri del Medio Campidano per le battute finali del carnevale. Ieri pomeriggio la festa più importante è stata sicuramente la sfilata del “Carnevalinas”, vinta da Fibra Ottica. Neanche il freddo maestrale e la pioggia ad intermittenza hanno scoraggiato le migliaia di figuranti che hanno sfilato insieme ai diciannove carri allegorici per le strade principali del centro minerario.

Sono appena passate le 16 quando il corteo viene aperto dal gruppo “Cambas de linna”, che propone l’antica maschera tipica guspinese “Sa Garotta”, seguito dai “Sos Merdules Bezzos de Otzana” e i “Thurpos” di Orotelli. Hanno sfilato “La città del Sole” di Guspini (I figos d’india), i gruppi di Ussaramanna- Sini- Ales Crazu People& Galli (Sotto a chi tocca) e di Albagiara Superbostik (Le grandi opere). L’associazione I Gps di Gonnosfanadiga si è presentato con il carro “Il fantastico mondo dei troll”, il Luna Park di Sanluri con “Zio Paperone”, Su Carru de nannai di Siliqua con “Casinò”. Coloratissimo il carro “Cupido” degli Storpions di Terralba. Immancabili i The Mask di Marrubiu con “Nella tela del ragno”. A seguire il primo dei tre gruppi di San Gavino “Revolution Crew ” con il carro di 18 metri Thriller a Tribute to Michael Jackson, L’Oktoberfest Group si sono presentati con “I Bavaresi”. Sarcastici i componenti di H2O di Samassi con “Tv Sorrisi Festival della tv italiana”, una parodia sulla canzone italiana. Non sono voluti mancare neanche i Galaxy di Marrubiu con il carro “I Love America”. I sempre presenti Lillo Boys di Gonnosfanadiga hanno presentato Lupen III. Fibra Ottica di San Gavino ha sfilato con “Wind Machin”, centrato sui parchi eolici in Sardegna, di certo il gruppo più numeroso con i suoi 350 figuranti. Un buon seguito di maschere anche La Trombetta di Guspini con “C’è sup…posta per te”. Play boy (Striscia la notizia). A seguire il secondo carro di Samassi “La Prova del fuoco de Il Giullare” e il gruppo storico di Guspini Is Casermettas (7 vizi capitali). Interessante anche il neonato gruppo di San Gavino The miusic Exspress con “Trasformer”. La sflata si è conclusa in piazza Togliatti, dove si sono tenute le premiazioni. Il primo premio è andato al gruppo Fibra ottica di San Gavino, al secondo posto Is Casermettas di Guspini, al terzo Revolution crew di San Gavino, seguiti da Oktoberfest di San Gavino e H20 di Samassi.

Errori e refusi sull'Unione

Errori e refusi sull'Unione

La pioggia ha disturbato i cortei carnascialeschi anche in Marmilla. A Villamar la sfilata, organizzata dalla Pro loco diretta da Gianluca Atzeni, è iniziata intorno alle 15,30. Ha fatto tappa nelle strade principali del paese. Due i carri locali: uno costruito dalla stessa associazione turistica e dedicata ai Puffi, il secondo un’allegra scolaresca realizzata da un gruppo di amici. A Segariu la sfilata è stata proposta dal Comune e dalla cooperativa “Koinos”. Il corteo è partito alle 15,30 da piazza Dante e si è concluso con la pentolaccia per i bambini. Nel centro sociale si sono svolte le premiazioni per le maschere più belle con musica e balli.
Maschere e carri bagnati anche nella festa di Serrenti, organizzata dall’associazione Bentu Estu e dalla Pro Loco Santa Vitalia, con il supporto del Comune. Alle 15 il corteo delle maschere e dei carri allegorici è partito dal piazzale del Teatro comunale, in via Gramsci, per concludersi in piazza Santa Vitalia.

Fonte: Gian Paolo Pusceddu, Unione Sarda di Domenica 21 febbraio 2010

Lascia un commento