24 C
San Gavino Monreale
martedì, Luglio 14 2020

La chiesa di Santa Croce

Da leggere

Gattino ritrovato nei parcheggi dell’Ospedale, si cercano i padroni

Una nostra lettrice di Arbus stamattina ha trovato un gattino grigio nei parcheggi dell ospedale a San Gavino Monreale.

Diabetologia e sanità sarda, il Consigliere Segretario Emanuele Cera scrive all’Assessore Nieddu

Il consigliere regionale Emanuele Cera, segretario del Consiglio Regionale, scrive una lettera all'Assessore Regionale alla Sanità Mario Nieddu, per portare all'attenzione dei...

Chen’e Sentidu, l’arte del Teatro sui social, per sorridere nonostante la quarantena

La compagnia teatrale Chen'e Sentidu ha realizzato una piccola commedia "a puntate" durante la quarantena. Lo scopo era quello di divertirsi e non restare...

“A Casa di Gio”: Riso Venere con Gamberi e Limone

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Chiesa di Santa Croce
Chiesa di Santa Croce

Nel centro di San Gavino troviamo la chiesa di Santa Croce che, edificata nel XVI secolo, presenta una sola navata coperta da volta a botte sostenuta da archi. All’interno custodisce opere di pregio quali l’ottocentesca statua della Madonna della pietà e la statua di San Sisinnio realizzata nel XVII secolo.

In questo oratorio si trova un quadro con un disegno nel quale sono indicati i terreni una volta posseduti e coltivati dagli stessi confratelli. Fino a non molti anni or sono, il resoconto di tutte le attività svolte dalla confraternita era fatto da un confratello chiamato su clavariu perché, assieme a su cascieri e s’obreri teneva le chiavi della cassa della Confraternita. Ancora oggi si possono consultare i registri di detti resoconti. Le attività religiose di questi confratelli di Santa Croce si limitavano alla partecipazione ai funerali, alle processioni e, come privilegio, alla sacra rappresentazione del Discendimento.

Chiesa di Santa Croce
Chiesa di Santa Croce

Chiesa di Santa Croce
Chiesa di Santa Croce

La chiesa, all’interno, si presenta molto semplicemente: “E’ piccola a due archi ed a volta solida ha un solo altare di pietra di taglio ove sta collocato un crocifisso grande quasi al naturale che serve il Venerdì Santo per il Descenso“. Il Cristo poggia su una grande croce di ginepro. Dagli archivi risulta che questa croce venne costruita nel 1745 dal falegname Francesco Melis per la Sacra Rappresentazione del Venerdì Santo, funzione questa, che a San Gavino ebbe inizio almeno da quell’anno e che ininterrottamente, pur senza lo splendore di una volta, si ripete ancora.

Altri articoli

Ultime News

Gattino ritrovato nei parcheggi dell’Ospedale, si cercano i padroni

Una nostra lettrice di Arbus stamattina ha trovato un gattino grigio nei parcheggi dell ospedale a San Gavino Monreale.

Diabetologia e sanità sarda, il Consigliere Segretario Emanuele Cera scrive all’Assessore Nieddu

Il consigliere regionale Emanuele Cera, segretario del Consiglio Regionale, scrive una lettera all'Assessore Regionale alla Sanità Mario Nieddu, per portare all'attenzione dei...

Chen’e Sentidu, l’arte del Teatro sui social, per sorridere nonostante la quarantena

La compagnia teatrale Chen'e Sentidu ha realizzato una piccola commedia "a puntate" durante la quarantena. Lo scopo era quello di divertirsi e non restare...

“A Casa di Gio”: Riso Venere con Gamberi e Limone

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Invasione di miele straniero, Coldiretti: “Comprare miele sardo”

Crollo dell’80% della produzione e invasione di miele straniero (due barattoli su 3 sono importati) rischiano di far chiudere gli alveari sardi....