Trattorando 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Ospedale, sveglia alla Regione

Lavori in ritardo? La Asl 6: aspettiamo i soldi. L’appalto per il raddoppio doveva partire tre mesi fa. Un comitato vuole spiegazioni.
C’è paura che l’ampliamento, più volte sbandierato, resti lettera morta. Un comitato spontaneo chiede alla Asl i motivi del mancato avvio dei lavori. I responsabili della Asl sono fiduciosi: «Aspettiamo l’arrivo dei fondi». In ballo 45 milioni di euro.

Ospedale di San Gavino Monreale

Ospedale di San Gavino Monreale

Silenzio e incertezze sul futuro del nuovo ospedale del Medio Campidano. Lo denunciano con forza i componenti dell’omonimo comitato per i quali si è di fronte ad una situazione di immobilismo con i lavori che non sono ancora iniziati. «Nei primi giorni di febbraio presso la sala della Giunta Provinciale, – evidenziano i componenti del Comitato – alla presenza del Commissario della ASL 6 Giuseppe Ottaviani, del presidente della Provincia, dell’assessore alle politiche sociali e del Comitato «Salviamo il nuovo ospedale», si è tenuto un incontro per fare il punto sull’iter per la costruzione del nuovo ospedale . Il dottor Ottaviani, nel comunicare le iniziative intraprese dalla direzione ASL propedeutiche all’espletamento degli appalti necessari all’avvio dei lavori, dava ampia rassicurazione sul fatto che ci fossero solo alcune questioni secondarie, relative ad alcuni passaggi burocratici necessari al completamento dell’iter procedimentale. Da quell’incontro sono trascorsi quasi 3 mesi, ma il silenzio regna sovrano e da parte della Regione non ci risulta siano stati assunti nuovi provvedimenti in merito».

SOLLECITO Insomma si sarebbe di fronte ad una situazione di immobilismo, di qui un sollecito alle istituzioni: «Il Comitato e gli oltre undicimila cittadini firmatari della petizione, chiedono al presidente della Provincia di attivarsi al più presto per sollecitare un incontro con l’assessore regionale alla Sanità e con il Commissario della ASL di Sanluri per avere informazioni precise sullo stato dei procedimenti in atto. Chiediamo a tutti i Consiglieri regionali del territorio di vigilare sull’operato della Giunta Regionale in merito alla questione, così da favorirne la positiva risoluzione in tempi rapidi. Invitiamo la popolazione a tenere alta l’attenzione perché non ci venga scippato ciò che è stato voluto da tutti. Il nuovo ospedale del Medio Campidano, un bene indispensabile per tutto il territorio».

REPLICA E la Asl 6? Per il commissario straordinario Giuseppe Ottaviani non c’è nessun mistero: «Il bando per il nuovo ospedale è praticamente pronto. Stiamo aspettando – evidenzia – dalla Regione la determinazione di assegnazione dei fondi dei primi 45 milioni di euro. Questo ci consentirà di fare due appalti in due lotti funzionali, lo ho già detto in commissione provinciale. Ci sono dei tempi tecnici, ma se i soldi arrivano entro i prossimi due mesi il bando potrà essere fatto prima dell’estate e l’aggiudicazione dopo mentre i lavori entro la fine dell’anno. Sono sempre disponibile per qualsiasi chiarimento con il Comitato, ma ho le mie istituzioni come punto di riferimento. Non appena il progetto sarà approvato, il Comune di San Gavino può porre il vincolo di pubblica utilità per l’esproprio».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Domenica 09 maggio 2010

Lascia un commento