#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Viaggio nelle scuole catalane per venti studenti delle Medie

Scuole Medie

Scuole Medie

È stato un’esperienza di scambio indimenticabile il viaggio culturale in Catalogna che ha visto protagonisti venti 20 alunni delle scuole medie dell’istituto comprensivo Statale di San Gavino. le 11 ragazze e i 9 ragazzi sono stati ospitati dalle famiglie di Granollers, una città di 70mila abitanti e accompagnati dal dirigente scolastico Susanna Onnis e dai docenti Stefania Massa, Maria Vittoria Zuncheddu e Gianni Aresu che hanno realizzato l’interscambio culturale del progetto Comenius «Together and ensemble in Europe».

Sono stati dieci giorni intensi con gli studenti ospiti delle famiglie dei ragazzi catalani che in precedenza erano venuti a San Gavino. «I ragazzi – racconta il docente Gianni Aresu – hanno frequentato l’Escola Municipal del Treball, poi hanno scoperto le vie del centro storico e il centro culturale Umbert Roca. È stata poi visitata Tarragona con i resti romani della città; Barcellona con il museo della scienza «Cosmo Caixa».

Non sono mancate le iniziative di svago dedicate agli ambienti naturalistici della Catalogna con l’escursione nei boschi di Dosrius,. Gli studenti italiani sono stati distribuiti nelle diverse classi per frequentare le lezioni con i loro partner e hanno poi potuto conoscere altre realtà scolastiche come quella della scuola elementare di «Pereanton» a Granollers che si basa su un progetto di integrazione degli studenti stranieri attraverso la musica. È stata per tutti un’autentica settimana full immersion nella vita quotidiana e nelle abitudini della Catalogna. Rimane per tutti i partecipanti la consapevolezza di aver trovato amicizie europee che continuano a scambiarsi idee nel segno di una vera cittadinanza attiva e di integrazione di tutti i popoli. Per i docenti è stata un’esperienza unica nella prospettiva della formazione del cittadino europeo dotato di competenze multilinguistiche e multiculturali.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Lunedì 17 maggio 2010

Lascia un commento