25.7 C
San Gavino Monreale
sabato, Giugno 6 2020

Tentò di investire il maresciallo: medico condannato

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

Nove mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena. È questa la sentenza del tribunale di Cagliari che riconosce la colpevolezza del cardiologo Pietro Canargiu, che il 24 febbraio 2009 con la sua auto aveva rischiato di travolgere il maresciallo della stazione dei carabinieri Sergio Passalacqua. Il medico è stato condannato anche al pagamento delle spese processuali. Il fatto, che aveva destato clamorea San Gavino era avvenuto sotto gli occhi di diversi testimoni a pochi metri dal palazzo comunale alle 7.15 del mattino: il medico con la sua auto, una Audi A3 di colore grigio, aveva effettuato un’improvvisa retromarcia urtando il ginocchio sinistro il maresciallo che comunque era riuscito a mantenere l’equilibrio.

Pietro Canargiu
Pietro Canargiu

Di qui la condanna del medico per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Pietro Canargiu il 24 febbraio scorso aveva parcheggiato la sua auto in divieto di sosta dirigendosi all’interno degli uffici comunali. I carabinieri di passaggio avevano subito cercato di identificare il proprietario dell’auto, richiedendo i documenti di rito al cardiologo Pietro Canargiu appena uscito dal Comune. Ma a quel punto il medico, conosciuto da tanti per alcune proteste eclatanti come quella di diversi anni fa quando rimase in mutande davanti all’abitazione dell’allora primario Pino Mascia offrendo ai passanti salsiccia e formaggio, si è rifiutato di esibire i documenti personali e di circolazione ed ha subito messo in moto la propria auto. Il maresciallo Sergio Passalacqua, probabilmente nel tentativo di impedire la fuga, aveva con una mano tenuto lo sportello della vettura ancora aperto e venne trascinato dall’improvvisa retromarcia del cardiologo che si diede alla fuga. Ma poco dopo il medico viene raggiunto dai carabinieri che procedono al suo arresto.

L’ultima battaglia del cardiologo è stata contro le Ferrovie dello Stato: «Con lo spostamento della stazione ferroviaria – rimarca il cardiologo – hanno devastato il territorio sangavinese ed in particolare le campagne. Ho proposto anche la creazione di contro i danni creati dalle ferrovie nel nostro Comune. Ora è stato stravolto il regolare corso delle acque con i conseguenti allagamenti dei terreni: i canali in cemento – sostiene – drenano l’acqua ma non sono stati collegati in modo adeguato con i terreni agricoli e non la scaricano da nessuna parte».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Sabato 29 maggio 2010

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

“Il Servizio di Diabetologia resta a San Gavino”

La battaglia per scongiurare il trasferimento del Servizio di Diabetologia da San Gavino Monreale a Sanluri compie un importante passo in avanti,...