#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Talassemia, donati all’ospedale nove letti medici dai militari tedeschi

Foto ricordo dell'evento

Foto ricordo dell'evento

È un rapporto di grande stima e solidarietà che dura ormai da quasi trent’anni. Così ogni due settimane dall’ospedale tedesco di Coblenza arrivano a Decimomannu le donazioni di sangue per rifornire i talassemici del Medio Campidano e della Marmilla, seguiti all’ospedale di San Gavino. Tutto questo avviene grazie ai militari tedeschi della base di Decimomannu. Ed ora questo rapporto di collaborazione con il comando aeronautica tedesco si è rafforzato.
Infatti i militari tedeschi hanno donato 15 letti medici: 6 per il presidio ospedaliero di San Martino ad Oristano e gli altri 9 per l’ospedale di San Gavino.

A ciò si è aggiunta un’importante cifra che sarà destinata al Comitato Zonale di San Gavino dell’Associazione Regionale Sarda per la lotta contro la Talassemia. Per l’occasione si è tenuto l’incontro presso il Centro trasfusionale di San Gavino tra una delegazione dei militari tedeschi, il personale medico del Centro e i ragazzi talassemici.
«Il rapporto di collaborazione col Comando Tedesco – spiega Giancarlo Deligia, responsabile del Comitato Zonale di San Gavino – dura ormai da più di 20 anni e non è eccessivo definirlo di fratellanza. Inoltre in tutti questi anni essi i militari tedeschi hanno sempre sostenuto le necessità del Centro Trasfusionale con le tantissime unità di sangue donate con regolarità, permettendo ai ragazzi di raggiungere una qualità della vita sempre migliore anche considerando la penuria di sangue che cronicamente affligge la Sardegna soprattutto nel periodo estivo».

Ora i letti donati andranno ad integrare l’arredo del Centro recentemente rinnovato dall’amministrazione dell’ospedale mentre la cifra donata verrà destinata all’acquisto delle poltrone mediche per la sala donatori del Centro e delle Avis che maggiormente lo sostengono. «Ringrazio – aggiunge Giancarlo Deligia – i numerosi donatori dell’Avis Sarda, che sempre sensibili, non mancano di offrire il loro apporto in questo delicato ambito, oggi se i talassemici conducono una vita normale, lo si deve soprattutto a loro e a tutti i medici, infermieri e tecnici di laboratorio che quotidianamente e instancabilmente, prestano la loro opera nei Centri trasfusionali». All’incontro era presente anche il segretario della Federazione di Oristano, che a nome di tutti i ragazzi seguiti al San Martino ringrazia per la donazione, augurandosi di poter avere altre occasioni di incontro con il Comando Tedesco.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Lunedì 31 maggio 2010

Lascia un commento