#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Ospedale, incendio nella notte

Prende fuoco un vecchio quadro elettrico. Scatta il piano d’emergenza per un black out notturno. Disagi tra i dializzati.
Le fiamme sono rimaste circoscrite in un locale seminterrato. La Asl: nessun problema.

Ospedale di San Gavino

Ospedale di San Gavino

Fuoco nella notte all’ospedale di San Gavino: un incendio è scoppiato tra lunedì e martedì all’interno di un seminterrato dove si trovano gli impianti di climatizzazione e i gruppi elettrogeni. Le fiamme hanno provocato un black out che ha fatto scattare il piano d’allarme, previsto nei reparti nei momenti di emergenza. Tutto comunque si è risolto per il meglio nel giro di poche ore, stando almeno a quanto ha fatto sapere la Asl. Solo il reparto dialisi ha avuto problemi per tutta la mattinata di ieri a garantire l’assistenza ai pazienti.

VECCHIO Le notizie sull’incidente sono comunque scarne. A quanto pare non è stato segnalato nessun grave inconveniente. Ne è stata presentata una denuncia ai carabinieri. Comunque sia sarebbe stato un corto circuito elettrico a generare le fiamme: sono divampate in un locale che si trova in un corpo separato e sono state comunque rimaste circoscritte al suo interno.
Alcuni reparti dell’ospedale sono rimasti senza corrente, comprese le sale operatorie. Ne è stata allestita una d’emergenza per ostetricia e per altre eventuali necessità.
L’impianto interessato dal corto circuito è di vecchia data e più volte ha creato problemi, lasciando l’ospedale senza climatizzazione.

Il commissario della Asl 6 di Sanluri Giuseppe Ottiviani ha confermato ieri l’incidente notturno. «C’è stato un problema in una sala quadri, ma nessun problema alla sicurezza». In poche parole l’edificio non ha corso nessun rischio.
«Comunque sono rimasti temporaneamente senza corrente alcuni reparti, comprese le sale operatorie, giusto il tempo di una verifica agli impianti. E’ stata allestita, come da piano di sicurezza, una sala per le urgenze, e sono in corso tutte le verifiche dovute per riprendere l’attività routinaria prevista per la giornata di domani (oggi ndr.)».

POLEMICHE Tutto bene quindi, parte qualche disagio nel reparto dializzati. Resta l’allarme per le condizioni dell’ospedale. Da tempo si parla di un suo ampliamento e di una ristrutturazione dei locali. La Regione ha anche stanziato dei soldi ma a San Gavino temono che non siano sufficienti. L’incendio di ieri, pure circoscritto, è comunque un campanello d’allarme.

Fonte: Unione Sarda di Giovedì 08 luglio 2010

Lascia un commento