16.2 C
San Gavino Monreale
sabato, Maggio 30 2020

«Durante la lite Antonio Cantile non ha picchiato la moglie»

Da leggere

Trasferimento del Servizi di Diabetologia, interviene il Sindaco di San Gavino Monreale

Il Comune di San Gavino Monreale fa sentire la propria voce, all'indomani della nascita del gruppo spontaneo di cittadini contrari allo spostamento...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 29 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Presentazione del bando “Microincentivi per l’innovazione III edizione”

Venerdì 29 maggio 2020, a partire dalle ore 10:00, si terrà il seminario online per la presentazione del bando Microincentivi per l'innovazione III edizione.

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

«Antonio Cantile non ha picchiato la moglie Silvia Pitzalis». Lo precisa il suo avvocato Valeria Spiga. L’operaio di San Gavino è stato arrestato lunedì per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Verso le 23,50, nella sua abitazione in via Leonardo, c’è stata una furiosa lite tra lui e la moglie con conseguente parapiglia con Antonello Carta.

«La colluttazione – chiarisce l’avvocato – è avvenuta solo tra il Cantile e il Carta, non mero vicino di casa ma amico intimo della Pitzalis. Peraltro Antonio Cantile da tempo sospetta che i due abbiano una relazione sentimentale». Se Silvia Pitzalis ha riportato la distorsione del polso (i medici le hanno assegnato quindici giorni di cure) è perché ha tentato di frapporsi tra il marito e il suo amico. Nella colluttazione ad aver avuto la peggio è stato Antonello Carta che ha riportato diverse ferite guaribili in quaranta giorni. Per l’avvocato Valeria Spiga, Antonio Cantile «non può assolutamente essere definito marito manesco, in quanto non risulta abbia mai percosso la moglie, la quale, anche in querela, non ha mai riferito di percosse, ma solo di minacce, così come anche i testimoni». E aggiunge: «I coniugi si stanno separando e, ciononostante, vivono ancora sotto lo stesso tetto, il che, comprensibilmente, porta a frequenti discussioni mai andate, però, oltre accesi scambi verbali».

Ancora non è stata chiarito come effettivamente si siano svolti i fatti. «Non è ancora accertato chi sia l’aggressore tra il Carta e il Cantile», sottolinea il legale del Cantile. Essendo stati chiesti i termini a difesa, il giudice monocratico del Tribunale unico di Cagliari ha rinviato il processo al 28 luglio, disponendo l’allontanamento dalla casa familiare. «È una misura cautelare dovuta in casi come questi nelle more del giudizio», fa notare l’avvocato.

Fonte: Gian Paolo Pusceddu Giovedì 22 luglio 2010

Altri articoli

Ultime News

Trasferimento del Servizi di Diabetologia, interviene il Sindaco di San Gavino Monreale

Il Comune di San Gavino Monreale fa sentire la propria voce, all'indomani della nascita del gruppo spontaneo di cittadini contrari allo spostamento...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 29 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Presentazione del bando “Microincentivi per l’innovazione III edizione”

Venerdì 29 maggio 2020, a partire dalle ore 10:00, si terrà il seminario online per la presentazione del bando Microincentivi per l'innovazione III edizione.

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...