11.3 C
San Gavino Monreale
domenica, 29 Marzo 2020

Un nuovo look per piazza Melas

Da leggere

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 624 a 638 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Uova di Pasqua AIL, la tradizione continua (anche senza banchetti in piazza): ecco dove trovarle

Visti i limiti imposti dalle ordinanze sugli spostamenti, anche all'interno del proprio comune di residenza, l'AVIS di San Gavino Monreale, che da...

#abarruindomu, l’app con le attività commerciali aperte durante l’emergenza

Grazie alla prestazione gratuita di un nostro concittadino, ecco una applicazione che ci consente di consultare rapidamente la lista delle attività commerciali,...

Coronavirus, autorizzazione agli spostamenti per bambini con disabilità

Vista la drammatica situazione che molte famiglie - in particolare quelle che comprendono persone disabili - stanno attraversando in questo particolare momento...

La Piazza Melas gremita di persone in occasione del KeneMusicFest
La Piazza Melas gremita di persone in occasione del KeneMusicFest
La Piazza Melas di San Gavino Monreale si rifà il look. Il Comune continua a scommettere sul miglioramento della qualità di vita urbana offrendo alla popolazione un paese a misura d’uomo. Oltre all’avvio di lavori di rifacimento dell’asfalto in diverse strade, sono previsti interventi sulla piazza nel cuore storico del paese che, negli anni è diventata un punto d’incontro di giovani e di anziani.

L’impresa incaricata dall’amministrazione comunale ha dato il via ai lavori e presto, la piazza avrà, per i residenti della zona e per i passanti, un migliore e accogliente impatto visivo. Gli interventi prevedono la restaurazione dei vecchi caseggiati, situati in fondo alla piazza, che potrebbero esser adibiti in locali ricettivi. «Non sappiamo ancora con certezza quale sarà il futuro utilizzo di questi storici edifici – spiega l’assessore all’ambiente, Paolo Onnis – in ogni caso siamo certi che dopo il restyling, essi daranno un importante contributo a rendere la piazza più bella e soprattutto più funzionale per le sue finalità ricreative, culturali e sociali».
Le strutture, infatti, potrebbero essere utilizzate in occasione delle varie manifestazioni pubbliche che si svolgeranno nel paese con lo scopo di ampliare l’offerta ricettiva locale.

Fonte: Marcella Pistis, Unione Sarda di Lunedì 06 settembre 2010

Articolo precedenteRateizzazione bollette Abbanoa
Articolo successivoFesta Democratica 2010

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 624 a 638 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Uova di Pasqua AIL, la tradizione continua (anche senza banchetti in piazza): ecco dove trovarle

Visti i limiti imposti dalle ordinanze sugli spostamenti, anche all'interno del proprio comune di residenza, l'AVIS di San Gavino Monreale, che da...

#abarruindomu, l’app con le attività commerciali aperte durante l’emergenza

Grazie alla prestazione gratuita di un nostro concittadino, ecco una applicazione che ci consente di consultare rapidamente la lista delle attività commerciali,...

Coronavirus, autorizzazione agli spostamenti per bambini con disabilità

Vista la drammatica situazione che molte famiglie - in particolare quelle che comprendono persone disabili - stanno attraversando in questo particolare momento...

Coronavirus, altri due casi a San Gavino Monreale

Altri due casi accertati di coronavirus a San Gavino Monreale. Riceviamo infatti conferma dal Sindaco di San Gavino Monreale della positività al...