#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

«Così aiuteremo gli agricoltori»

Presentato alle associazioni di categoria il progetto «Vivere la campagna»

«Così aiuteremo gli agricoltori»

«Così aiuteremo gli agricoltori»

Dopo l’incontro con i sindaci del Medio Campidano, l’altro ieri la provincia ha incontrato le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali per presentare la proposta Vivere la Campagna per l’annata agricola 2010/2011. Ad illustrare il progetto è stato l’assessore all’agricoltura Fernando Cuccu. «La provincia, pur nel pieno della crisi che attanaglia gli enti locali a seguito del patto di stabilità e all’ulteriore stretta della borsa operata dal governo nei confronti di comuni e province, a maggior ragione ritiene di non dover far mancare agli agricoltori e pastori un sostegno e un segnale di speranza in un momento terribile per le categorie», ha affermato l’assessore.

«In Sardegna si sta entrando nella fase acuta della crisi, in agricoltura è quanto mai urgente introdurre politiche che favoriscano meccanismi di filiera. Vivere la Campagna è un progetto che abbiamo sempre sostenuto, e oggi, per dargli maggiore forza chiediamo di sottoscrivere un protocollo congiunto provincia, comuni e associazioni di categoria e organizzazioni sindacali», ha sottolineato Efisio Lasio segretario provinciale della Cgil. Positivo il parere di Edoardo Bizzarro, segretario generale territoriale della Cisl: «c’è l’esigenza di introdurre misure che diano un reale sostegno al territorio, in un momento di grande difficoltà, e Vivere la Campagna è un esempio di concretezza che andrebbe esteso e compartecipato anche dalla Regione». Anche i sindaci del Medio Campidano hanno deciso di integrare con risorse comunali il progetto Vivere la campagna. Una decisione salutata positivamente da Paolo Floris della Coldiretti, da Agostino Usula, rappresentante di Copagri, e da Piera Carcangiu di Lega Coop, che hanno dato la loro disponibilità a collaborare per la diffusione del progetto, giunto alla quarta annualità.

Fonte: Gian Paolo Pusceddu, Unione Sarda di Venerdì 22 ottobre 2010

Lascia un commento