36° Carnevale Storico Sangavinese
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Fonderia, sindacati e azienda cercano un accordo sulla ripresa

C’è moderato ottimismo da un lato, ma anche ansia e preoccupazione tra i lavoratori e i sindacati per il futuro della fonderia che fa capo alla Portovesme Srl. I dipendenti dovranno rimanere in cassa integrazione ancora per due anni e i sindacati vigilano affinché il sito industriale di San Gavino non venga dimenticato: «Siamo fiduciosi – afferma Gigi Marchionni, segretario territoriale della Fiom Cgil – che la Portovesme Srl mantenga gli impegni che ha assunto con noi e ci auguriamo che lo stabilimento di San Gavino rimanga aperto e ci aspettiamo segnali chiari dall’incontro che avremo nei prossimi giorni di novembre. Inoltre se l’azienda deve raddoppiare la linea zinco a Portovesme, vogliamo che potenzi la linea piombo a San Gavino».

Fonderia di San Gavino Monreale

Fonderia di San Gavino Monreale

Ma non mancano le preoccupazioni e i sindacati mantengono la massima allerta: «Prima di dire che le cose stanno andando per il verso giusto, – aggiunge Marchionni – vogliamo vedere dei fatti concreti che devono portare al mantenimento occupazione. Tuttavia quindici persone della ditta Unicosmo (che si occupa della manutenzione dell’impianto di San Gavino) dal primo gennaio saranno licenziate perché la ditta non sa se la manutenzione andrà avanti o meno. La Unicosmo è pronta a ritirare la cassa integrazione e a riassorbire i lavoratori se ci sono segnali di ripresa. Inoltre a breve non meno di una decina di lavoratori della fonderia andranno in mobilità, se si riavvia l’impianto bisogna vedere se la produzione che si dovrà fare permetterà di sostituire questo personale. Vogliamo che arrivino dei segnali incoraggianti non solo a parole per togliere ai lavoratori la preoccupazione che pian piano si diminuisca il personale senza fare dei reintegri».
Intanto anche la politica si fa sentire vicina ai lavoratori del settore. Il presidente della provincia Fulvio Tocco ha ricordato che l’industria del territorio deve essere mantenuta e salvaguardata.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Martedì 02 novembre 2010

Lascia un commento