Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Rissa davanti al Felix, cinque arresti

Una birra contesa all’origine delle botte, oggi il processo. Spinte e una bottigliata all’alba di ieri all’esterno di un locale, un giovane ferito.
Gli arrestati: Diego Paderi, Andrea e Matteo Figus di San Gavino; Filippo Bido, di Terralba. Alessio Montis, 20 anni, sangavinese, è ricoverato.

Quattro dei ragazzi coinvolti nella rissa

Quattro dei ragazzi coinvolti nella rissa

La rissa è scoppiata all’alba di ieri all’esterno della discoteca Felix, nell’area artigianale di Guspini. Condita da spinte e da una bottigliata, si è conclusa con un ferito e cinque arresti. In camera di sicurezza sono finiti Andrea e Matteo Figus, Diego Paderi, tutti e tre ventenni di San Gavino, e Filippo Bido, 22 anni di Terralba. Alessio Montis, 20 anni, sangavinese, è invece ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale “Nostra Signora di Bonaria” di San Gavino, per una profonda ferita nella regione cervicale. Dopo avergli suturato la ferita, i medici si sono riservati la prognosi, non è comunque in pericolo di vita. Ora è piantonato nella camera dell’ospedale dai carabinieri della compagnia di Villacidro. Insieme ai suoi compaesani e al giovane di Terralba è accusato di rissa aggravata. Filippo Bido dovrà rispondere anche di lesioni aggravate.

LE INDAGINI Secondo gli accertamenti dei carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Villacidro e della stazione di Guspini, la rissa è avvenuta verso le 6 nel piazzale antistante la discoteca Felix, che stava chiudendo i battenti. Non è stato ancora accertato quali cause abbiano dato origine alla rissa. Sembra che tutti e cinque i contendenti abbiano dato una versione differente dell’accaduto. I carabinieri devono ancora chiarire alcuni lati della vicenda, che probabilmente emergeranno nel processo per direttissima di stamattina. Di certo i cinque giovani erano abbastanza allegri ed in evidente stato di ebbrezza. Qualcuno dice che scherzavano tra di loro. Sembra che a scatenare la rissa sia stata la comparsa di una bottiglia di birra che Filippo Bido avrebbe preso dalla sua auto parcheggiata a poca distanza.

LE VERSIONI Le versioni dei presenti sono tutte discordanti. Alcuni sostengono che i quattro giovani di San Gavino abbiano cercato di impossessarsi della birra, che Filippo Bido teneva in mano. Ne sarebbe nata una colluttazione. All’improvviso il giovane di Terralba è caduto, e la bottiglia si è frantumata. E nel rialzarsi, con ancora in mano il collo della bottiglia, ha ferito Alessio Montis. Per circa due centimetri non è stata interessata la vena giugulare, con conseguenze che sarebbero potute essere drammatiche. Accompagnato con un’ambulanza del 118 all’ospedale di San Gavino, i medici gli hanno riscontrato una “ferita lacero contusa con lesioni vascolari e muscolari in regione cervicale“. I carabinieri hanno lavorato tutta la mattina per accertare i fatti. I protagonisti della rissa sono stati accompagnati in caserma e sono stati interrogati. Verso le 13,30 è stato deciso per il loro arresto.

Fonte: Gian Paolo Pusceddu, Unione Sarda di Lunedì 15 novembre 2010

Condividi la pagina

Lascia un commento