17 C
San Gavino Monreale
lunedì, Giugno 1 2020

Carnevale, al lavoro per i carri allegorici

Da leggere

Terza vittima per Coronavirus, il comunicato di cordoglio dell’Amministrazione Comunale

La più brutta delle notizie, legata all'emergenza Covid-19, colpisce ancora una volta San Gavino Monreale. Purtroppo dobbiamo darvi la notizia del decesso...

Coronavirus in Sardegna: da 3 giorni zero contagi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Inciviltà e abuso di alcolici, due facce della stessa medaglia

Da più fonti, nelle ultime ore, abbiamo ricevuto segnalazioni di lattine e bottiglie abbandonate nei parchi di San Gavino Monreale. Talvolta accanto...

Solinas: “Il passaporto sanitario non sta fermando gli stranieri”

In una lunga intervista curata da Emanuele Lauria per il quotidiano La Repubblica (del 31 maggio 2020, pagina 11), il presidente della...

Carnevale sangavinese
Carnevale sangavinese
Manca ancora qualche mese all’arrivo del Carnevale, eppure a San Gavino gli esperti sono già all’opera per realizzare i carri allegorici. Secondo gli organizzatori sarà l’anno del vero rilancio del carnevale sangavinese che, da sempre, è stato uno dei più seguiti della zona. I gruppi “Fibra Ottica”, “Octoberfest”, “Revolution Crew”, “New Tachen” e “Anno Zero” (che dopo un anno di assenza, il prossimo parteciperà nuovamente al concorso) lavorano tutti, a porte chiuse: il tema, infatti, resta, per ora, rigorosamente top secret.

A differenza degli scorsi anni i lavori sono iniziati in anticipo grazie alla concessione, da parte dell’amministrazione, dei locali delle ex casermette. Ciò ha permesso ai carristi di organizzare meglio tempo e lavoro. Ogni gruppo si è prodigato per rendere più accogliente e sicuro il proprio locale: c’è chi ha improvvisato una cucina, chi invece ha costruito un caminetto e chi, addirittura, ha portato da casa la propria tv. Sarà per loro una seconda casa che, per le prossime lunghe notti, li proteggerà dalle intemperie e li terrà uniti da un’unica parola d’ordine: divertirsi e, al tempo stesso, creare grandiose opere di cartapesta. Segno tangibile che il carnevale sangavinese non vuole morire ma tornare alla ribalta di un tempo.

Fonte: Marcella Pistis, Unione Sarda di Giovedì 02 dicembre 2010

Altri articoli

Ultime News

Terza vittima per Coronavirus, il comunicato di cordoglio dell’Amministrazione Comunale

La più brutta delle notizie, legata all'emergenza Covid-19, colpisce ancora una volta San Gavino Monreale. Purtroppo dobbiamo darvi la notizia del decesso...

Coronavirus in Sardegna: da 3 giorni zero contagi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Inciviltà e abuso di alcolici, due facce della stessa medaglia

Da più fonti, nelle ultime ore, abbiamo ricevuto segnalazioni di lattine e bottiglie abbandonate nei parchi di San Gavino Monreale. Talvolta accanto...

Solinas: “Il passaporto sanitario non sta fermando gli stranieri”

In una lunga intervista curata da Emanuele Lauria per il quotidiano La Repubblica (del 31 maggio 2020, pagina 11), il presidente della...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 30 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...