#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Dolci e pane fatti in casa per finanziare la pastorale di Natale

Sempre in prima linea per aiutare le persone in difficoltà. Sono le volontarie del Centro Italiano Femminile di San Gavino che con tante iniziative di solidarietà cercano di alleviare le sofferenze altrui. L’ultima si è svolta in occasione della mostra regionale dello zafferano. Con la vendita di dolci e pane fatto in casa si finanzierà la giornata della “Pastorale di Natale”, in programma il 16 dicembre con la partecipazione del parroco di Santa Teresa, don Giorgio Lisci, che celebrerà la messa.

Centro Italiano Femminile

Centro Italiano Femminile

Al posto dell’aiuto monetario, le donne del Centro italiano femminile preferiscono rispondere direttamente alle esigenze del momento perché c’è anche chi, pur avendo i soldi, potrebbe spenderli in maniera inopportuna. Così si contribuisce all’acquisto di una bombola o della legna che permette di affrontare con meno preoccupazione l’arrivo della stagione fredda in molte case prive di qualsiasi riscaldamento. Oppure si preparano i pacchi di viveri dove ogni socia aggiunge qualcosa.
Tutto si svolge all’insegna della gratuità e della solidarietà: «Da parte nostra – spiega la presidente Rita Garau – c’è sempre molta discrezione: nelle famiglie entriamo sempre in punta di piedi e non dimentichiamo mai che le persone vanno aiutate in tutti momenti dell’anno».

Tra le tante attività, per l’11 febbraio, giorno dedicato alla Madonna di Lourdes, sarà ricordata la giornata del malato: un fiore verrò portato ad ogni persona sofferente. C’è poi a marzo «La giornata della donna con la famiglia». Di recente è stata celebrata una messa per ricordare i cari defunti e in passato hanno avuto grande successo alcuni corsi come quelli di découpage, cucito e di informatica. Il Cif affonda le sue radici nel passato: è nato nel 1944 come associazione a carattere religioso.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Domenica 05 dicembre 2010

Lascia un commento