Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Nuovo ospedale, nessun ritardo

Non ci sono problemi di finanziamento per la nuova opera. La Asl: appalto tra un anno.
Allarme del comitato, l’assessore replica: tutto ok.

Il comitato sorto per difendere il progetto chiede chiarimenti sui tempi di realizzazione. «Il programma di investimenti, previsto nella futura rete ospedaliera, sta facendo il suo corso», dice l’assessore regionale Liori. La Asl aspetta i fondi.

Nuovo ospedale, nessun ritardo

Nuovo ospedale, nessun ritardo

Quando inizieranno i lavori per la costruzione del nuovo ospedale? Lo chiede il comitato nato a San Gavino a difesa della nuova opera: «A giugno sembrava tutto risolto la delibera era stata licenziata dalla giunta regionale e entro dicembre ci era stato assicurato che sarebbe partito il bando per l’appalto. Oggi nulla è così sicuro: sarebbe assai grave distogliere i finanziamenti per la realizzazione di una struttura così importante non solo per la zona. Ecco perché chiamiamo i cittadini alla vigilanza e invitiamo i partiti politici ad uscire dall’assordante silenzio sulla questione dell’ospedale e a prendere una posizione in merito al problema».

L’ASSESSORE Ma non ci sarà nessuno scippo. Parole dell’assessore regionale alla sanità Antonello Liori che spazza via ogni perplessità: «Il programma di investimenti per la realizzazione di interventi di edilizia sanitaria prosegue ed in questo ambito rientra anche il mio impegno per la costruzione del nuovo ospedale di San Gavino. I fondi per quest’opera sono inseriti in una delibera, riguardante una parte del «Programma degli investimenti ex articolo 20», che nelle prossime settimane sarà sottoposta all’approvazione della Giunta regionale. Sarà una struttura perfettamente inserita all’interno della riorganizzazione della rete ospedaliera che punta al miglioramento del servizio sanitario regionale».
I tempi saranno brevi e l’assessore è intenzionato a far partire i lavori al più presto: «Proprio in questi giorni – aggiunge Liori – i tecnici dell’assessorato, con la collaborazione degli esperti dell’Agenas (Agenzia nazionale della sanità), stanno completando la stesura definitiva del nuovo «Piano della rete ospedaliera regionale», che sarà pronto entro pochi mesi, quindi comincerà il suo iter legislativo in Consiglio regionale, prima in Commissione sanità e poi in aula. Il nuovo ospedale accoglie la legittima richiesta dei cittadini per una sanità adeguata nel territorio ed è interesse di tutti, istituzioni politiche e sanitarie, che possa essere completato nel più breve tempo possibile».

COMMISSARIO Sulla stessa linea il commissario straordinario della Asl 6 Giuseppe Ottaviani: «Non c’è nessun problema per il nuovo ospedale che si farà nel momento in cui ci sarà la determina. Il tipo di appalto prevede che ci sia la piena disponibilità dei soldi da parte della Asl 6. Dal momento in cui arriverà il finanziamento in un anno potrà essere completata tutta la procedura. Per fare gli espropri dei terreni bisogna avere la disponibilità dei fondi. Questi atteggiamenti da parte del «Comitato per l’ospedale» non sono d’aiuto perché si creano attriti con altri territori».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda di Venerdì 10 dicembre 2010

Condividi la pagina

Lascia un commento