16.2 C
San Gavino Monreale
sabato, Maggio 30 2020

Salsiccia sarda con carne importata: tre indagati per frode in commercio

Da leggere

Trasferimento del Servizi di Diabetologia, interviene il Sindaco di San Gavino Monreale

Il Comune di San Gavino Monreale fa sentire la propria voce, all'indomani della nascita del gruppo spontaneo di cittadini contrari allo spostamento...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 29 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Presentazione del bando “Microincentivi per l’innovazione III edizione”

Venerdì 29 maggio 2020, a partire dalle ore 10:00, si terrà il seminario online per la presentazione del bando Microincentivi per l'innovazione III edizione.

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

UNA CONFEZIONE DI SALUMI CON IL MARCHIO VERO SARDO
UNA CONFEZIONE DI SALUMI CON IL MARCHIO VERO SARDO
Salumi con lo stemma della Regione e l’etichetta “filiera del suino nato e allevato in Sardegna”, ma prodotti in realtà con carne importata. Con l’accusa di tentata frode in commercio, la Procura di Cagliari ha notificato tre avvisi di garanzia ai titolari della Salumitaliani srl di Iglesias e al presidente del Consorzio filiera del suino sardo.

Il sospetto degli inquirenti è che i salumi messi in commercio in tutta l’Isola con il marchio “Vero Sardo – filiera del suino nato e allevato in Sardegna“, con tanto di gonfalone della Regione stampato sull’etichetta come ulteriore garanzia sulla provenienza, in realtà siano stati prodotti, almeno in parte, con carni importate da altre regioni italiane e dall’estero. Un sardo ‘taroccato‘ dunque, anche se al momento si tratta solo di ipotesi investigative da verificare.

TRE INDAGATI Sul caso la Procura di Cagliari ha aperto un’inchiesta per tentata frode in commercio e la scorsa settimana il pm ha notificato tre avvisi di garanzia. Due sono stati spediti a Giovanni e Andrea Porro, padre e figlio, rispettivamente direttore dello stabilimento e rappresentante della Salumitaliani srl, l’azienda di Iglesias titolare del marchio “Vero Sardo“. Il terzo è arrivato ad Alessandro Mamusa, proprietario del più grosso allevamento di suini dell’Isola con base a San Gavino Monreale, nonché presidente del Consorzio filiera del suino sardo nato e allevato in Sardegna, sorto ad aprile con il beneplacito dell’assessore all’agricoltura Andrea Prato e sciolto di recente a causa delle continue liti tra soci. Le indagini sono state affidate all’Ispettorato repressione frodi del Ministero delle politiche agricole e forestali.

Fonte: Unione Sarda di Venerdì 31 dicembre 2010

Altri articoli

Ultime News

Trasferimento del Servizi di Diabetologia, interviene il Sindaco di San Gavino Monreale

Il Comune di San Gavino Monreale fa sentire la propria voce, all'indomani della nascita del gruppo spontaneo di cittadini contrari allo spostamento...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 29 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Presentazione del bando “Microincentivi per l’innovazione III edizione”

Venerdì 29 maggio 2020, a partire dalle ore 10:00, si terrà il seminario online per la presentazione del bando Microincentivi per l'innovazione III edizione.

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...