9.5 C
San Gavino Monreale
giovedì, Aprile 9 2020

Allarme, la Regione a caccia dei rifiuti Mediocampidanesi

Da leggere

Aiutateci a ritrovare Sofia

San Gavino Monreale, è sparita da via Machiavelli. Da due giorni non si trova Sofia, è una gatta diffidente ed è abituata...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 8 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

[Breaking News] Ecco come saranno i Buoni Spesa comunali

In anteprima assoluta, vi mostriamo come saranno i Buoni Spesa comunali che serviranno per tamponare le situazioni di difficoltà economica da parte...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 935 a 975 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

L’intera popolazione potrebbe vedersi aumentare la tassa sui rifiuti almeno del 50%. A rischio una sessantina di posti di lavoro. Toni accesi tra il parlamentare Siro Marroccu e il consigliere regionale Sisinnio Piras.

Consiglio Provinciale
Consiglio Provinciale
Ieri, in una assemblea straordinaria convocata presso la sede del Consorzio Industriale del Medio Campidano, si è discusso sulla problematica del conferimento dei rifiuti, a seguito di un ordinanza dell’assessorato all’Ambiente in cui vengono obbligati tutti i comuni della provincia a conferire, dal primo marzo, il secco presso il termovalorizzatore del Cacip a Macchiareddu. Tale provvedimento ha messo in agitazione l’intero territorio, soprattutto per le tempistiche molto ristrette a cui dovrebbero sottostare tutti i comuni.

“Il problema è gravissimo” afferma Franco Gioi, presidente della società Villaservice, “Io ho visto, in questo territorio, tantissimi sindaci in corteo con la fascia tricolore, per le proteste degli operai sulle ciminiere. Siamo arrivati a quei livelli, non bisogna abbassare l’attenzione! Qui è una questione di sommossa popolare”

Fronte comune di tutti gli amministratori “Dobbiamo tutelare la quinta provincia più virtuosa d’Italia, ma soprattutto quelli più penalizzati, i cittadini”. Interviene anche Siro Marroccu, parlamentare del PD, “Ritengo questo atto, un offesa verso il territorio che non possiamo assolutamente accettare”. Il consigliere regionale Sisinnio Piras “E’ chiaro che qui ci sono degli accordi che vanno oltre le questioni tecniche”. Il consigliere regionale è stato contestato da un folto gruppo di sindaci per aver, in qualche modo, “rotto” l’armonia che ha caratterizzato l’assemblea per oltre tre ore.

Fonte: Villacidro.info – 25 febbraio 2011

In questo filmato trovate un riassunto dell’assemblea:

Articolo precedenteGiro girotonda
Articolo successivo«I rifiuti? A Macchiareddu mai»

Altri articoli

Ultime News

Aiutateci a ritrovare Sofia

San Gavino Monreale, è sparita da via Machiavelli. Da due giorni non si trova Sofia, è una gatta diffidente ed è abituata...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 8 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

[Breaking News] Ecco come saranno i Buoni Spesa comunali

In anteprima assoluta, vi mostriamo come saranno i Buoni Spesa comunali che serviranno per tamponare le situazioni di difficoltà economica da parte...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 935 a 975 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Diretta streaming del Consiglio Comunale – 8 aprile 2020 ore 16:30

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per il giorno 08/04/2020 alle...