#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Risposta del Sindaco Cruccu all’articolo dell’Unione Sarda sulla “questione Libia”

Immigrati a Lampedusa

Immigrati a Lampedusa

La notizia apparsa sull’Unione Sarda di ieri ha scatenato le discussioni e le polemiche. Tralasciando il pensiero di ogni singolo cittadino sull’opportunità di ospitare dei profughi di guerra libici, rimaneva l’interrogativo sulla locazione individuata dal giornalista (ex casermette), che lasciava intuire che ci fosse qualcosa di poco chiaro.
In tanti hanno chiesto una dichiarazione da parte dell’amministrazione comunale, che è arrivata mediante la voce del Sindaco e che vi riportiamo.

Il Sindaco ha già risposto con questa lettera al Prefetto in data 22 marzo 2011: Si riscontra la nota n. 244 del 3 marzo 2011, pari oggetto, per comunicare che questo comune non dispone di propri locali agibili da poter adibire a centri di accoglienza per i rifugiati in arrivo dal Nord Africa.

Gli unici locali di cui si è in possesso sono i vecchi casermoni militari che, però, presentano condizioni di inagibilità estreme avendo le coperture pericolanti, pavimenti e muri da ristrutturare e la mancanza di servizi essenziali come acqua e bagni.

Per poter adibire detti locali al servizio di che trattasi vi è la necessità di ingenti risorse economiche che questo comune non è in grado di reperire e tantomeno spendere per le risapute questioni legate al rispetto del Patto di Stabilità.

I sangavinesi possono dunque dormire sonni tranquilli. Le casermette non verranno invase da orde di profughi libici.
In tanti inneggiavano al “prima di pensare ai profughi libici, pensiamo alle persone povere di San Gavino“. Bravi, ottima idea! Adesso sarebbe il caso di dimostrare che non era una frase di circostanza, e che dato che i tanto temuti nordafricani non arriveranno, la comunità si darà da fare per i compaesani indigenti.

Lascia un commento