#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Un diluvio trasforma il centro in pantano

Un diluvio trasforma il centro in pantano

Un diluvio trasforma il centro in pantano

A San Gavino è bastata un’ora di pioggia intensa per trasformare l’altra sera per l’ennesima volta un tratto di via Dante in una palude di fango. Lo denuncia con forza uno dei residenti Flavio Mocci che ha visto l’acqua inondare non solo la strada ma anche la cunetta per il transito dei pedoni: «È una situazione – rimarca Mocci – che va avanti da diversi anni: i rifiuti di ogni tipo si sono mischiati alle foglie e all’acqua piovana. Dopo sono intervenuti tecnici e dipendenti del Comune, ma il problema si ripresenta ogni volta che piove in abbondanza e deve essere risolto».

Lo stesso Flavio Mocci insieme ad un vicino di casa ha preso carta e penna nel marzo 2010 scrivendo una lettera indirizzata all’amministrazione comunale: «Nei giorni di pioggia – aggiunge Flavio Mocci – l’acqua ristagna perché i tombini non riescono a farla defluire. In più vengono a galla i rifiuti lasciati dai passanti: sono intervenuto diverse volte per rimuovere i rifiuti. C’è stato un intervento al tombino del numero 30 di via Dante, ma il risultato è stato inefficace. Sono intervenuto più di una volta anche io per rimuovere i rifiuti».

Il lago di fango è molto insidioso perché è posto in un tratto in curva di via Dante a pochi passi dalle scuole medie del paese, dalla biblioteca comunale e dal centro di igiene mentale della Asl. Inoltre il limite di velocità è di 30 chilometri orari, ma spesso le auto superano questa velocità mettendo a rischio la sicurezza degli stessi passanti: «Il muro di cinta della mia abitazione – conclude Flavio Mocci – è stato sfondato quattro da auto che sfrecciavano a velocità sostenuta».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda del 04/05/2011

Lascia un commento