Trattorando 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Sardara-San Gavino, in appalto la nuova strada

Sei chilometri pericolosi: rivisto il tracciato

Sardara-San Gavino, in appalto la nuova strada

Sardara-San Gavino, in appalto la nuova strada

A questo punto è ufficiale: dopo sei anni di guerre politiche a colpi di interrogazioni, mozioni, diffide, dibatti e volantinaggio, è cominciata la realizzazione della strada Sardara-San Gavino con la gara di progettazione. A giorni si saprà chi si è aggiudicato l’appalto di 700 mila euro. L’opera, finanziata con un mutuo di 2 milioni di euro, rientra nell’elenco delle priorità che la Provincia ha inserito nel programma 2011 delle opere pubbliche. L’obiettivo è porre fine alle tante croci sull’asfalto, aumentando la sicurezza con l’allargamento della carreggiata di 4 metri, realizzando una banchina transitabile e tre rotatorie negli incroci più pericolosi.

I BINARI In particolare in quello all’ingresso di San Gavino, dove la nuova ferrovia ha rivoluzionato il vecchio tracciato e dove i continui incidenti hanno fatto scattare l’allarme del Comune e della Provincia, sino all’incontro di ieri mattina a Cagliari, davanti al prefetto. Alla presenza dell’assessore provinciale ai Lavori pubblici Gigi Piano, del sindaco di San Gavino, Gianni Cruccu, e dei tecnici delle Ferrovie si è raggiunto un accordo: entro 10 giorni il Comune dovrà garantire la disponibilità dell’area per la rotatoria e le Ferrovie dovranno farsi carico dei lavori. Termini perentori. Diversamente tutto ritorna in mano alla Provincia, così come previsto nel progetto di sistemazione dei 6 chilometri che congiungono Sardara a San Gavino. «Che in 10 giorni si possa attivare un percorso che richiede persino una modifica al Piano urbanistico», afferma il primo cittadino, «non è cosa da poco. Dovrà succedere un miracolo. Speriamo che succeda. La sicurezza prima di tutto. Gli uffici sono già al lavoro. Con procedure di carattere d’urgenza, la burocrazia potrà venirci incontro». Rassicurazioni arrivano anche dalla Provincia.

L’ASSESSORE «Faremo la nostra parte sino in fondo», promette l’assessore Piano. «L’iter è partito. Anche per la Guspini-Sanluri. Soltanto il patto di stabilità potrà fermarci. Per il resto andremo avanti: non azzardo tempi né d’inizio dei lavori né di fine. Dico che l’attesa è finita: la strada si farà. C’è il piano di fattibilità e ci sono i fondi». Un salto di qualità nell’ammodernamento di quest’importante arteria stradale. La più trafficata del Medio Campidano, la meno sicura: unica carreggiata di 5,5 metri, una corsia per senso di marcia, la banchina di 50 centimetri non transitabile, in alcuni tratti assente, numerosi gli incroci con i viottoli di campagna.

Fonte: Santina Ravì, Unione Sarda del 17/06/2011

Lascia un commento