#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Keller, arriva la Skoda

A confermare l’intesa siglata a settembre è stata ieri Alessandra Zedda, assessore regionale all’Industria, assieme al presidente della Sfirs, Antonio Tilocca.
Previsto prima l’affitto della fabbrica per due anni poi l’acquisto. Intesa firmata il 30 settembre. Sindacati fiduciosi.

Arriva da Praga la speranza per gli operai della Keller elettromeccanica, l’azienda di Villacidro che assembla e garantisce la manutenzione delle carrozze ferroviarie. Lo scorso 30 settembre, sottoforma di una formale manifestazione di interesse, il gruppo Skoda, (che ha un’importante divisione per la produzione di treni elettrici) ha siglato l’intesa, dicendosi disposto a rilevare la società sarda: tutto puntando su proprie commesse e senza chiedere in cambio nessuna risorsa alla Regione, ma anticipando l’acquisizione con due anni di affitto dello stabilimento. A confermare l’intesa siglata a settembre è stata ieri Alessandra Zedda, assessore regionale all’Industria, assieme al presidente della Sfirs, Antonio Tilocca.

Keller, arriva la Skoda

Keller, arriva la Skoda

PARTNER L’arrivo del nuovo partner, se perfezionato, potrebbe risollevare le sorti dello stabilimento Keller e dei suoi 450 lavoratori, entrati in cassa integrazione dopo la revoca da parte di Trenitalia di 25 milioni di euro di commesse. «Esiste questa lettera d’intenti da parte di Skoda», ha assicurato Tilocca. «Vogliono affittare il ramo d’azienda per due anni, finalizzandolo poi all’acquisto dell’intera società». Un passo che deve essere preceduto dalla messa in liquidazione della Keller da parte degli attuali soci.

ZEDDA «Siamo ancora in una fase complessa di lavoro», ha rimarcato l’assessore Zedda. «Non abbiamo mai perso la voglia di lottare per questa azienda e insieme ai sindacati abbiamo già ipotizzato un percorso che potrebbe essere messo nero su bianco entro venerdì».

I LAVORATORI Soddisfatti lavoratori e sindacati, presenti all’incontro in Regione, mentre la Keller in serata ha diffuso una nota parlando del «più importante investimento estero diretto in Sardegna degli ultimi dieci anni». «Al tavolo», si legge nel documento, «che ha riunito il presidente della Škoda Tomáš Krsek, il direttore generale della Keller Marco Serpi e il delegato della Sfirs Massimo Concas, si è discussa e definita l’architettura industriale, commerciale, giuridica, economica e finanziaria per un nuovo inizio dell’azienda di Villacidro».

LA SOCIETÀ La società, che in questi mesi ha lavorato in perfetto coordinamento con Sfirs, starebbe già lavorando alla bozza d’accordo: è prevista la creazione di una nuova società italiana presieduta da Skoda che affitterà il ramo d’azienda dove operano le migliori maestranze del settore. Ora bisognerà attendere la risposta degli azionisti, soprattutto dei privati, per poi conoscere nei dettagli dell’accordo. «Siamo fiduciosi», hanno detto Gigi Marchionni, Marco Angioni e Andrea Farris, referenti della Fiom Cgil, Fsm Cisl e Uilm: «Per il momento è ancora prematuro cantare vittoria».

Fonte: Francesco Pinna, Unione Sarda di Martedì 04 ottobre 2011

Lascia un commento