#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

L’anfiteatro non ha il certificato antincendio

Inaugurato a luglio del 2011, è sprovvisto delle autorizzazioni. L’opposizione accusa: non è stato collaudato. Il sindaco replica: sicurezza garantita, siamo in attesa del documento di prevenzione del fuoco.

Teatro di San Gavino Monreale

Teatro di San Gavino Monreale

Il grande anfiteatro, capace di contenere 1274 spettatori, è stato inaugurato il 27 luglio 2011, ma non ha ancora il certificato di prevenzione incendi. E senza questo non si può avere l’agibilità della struttura che è collegata al teatro aperto dal 1994. Sulla questione si accende la polemica tra la maggioranza e l’opposizione con scambi reciproci di accuse. Per l’ex sindaco Stefano Musanti (Pd), che ora siede in consiglio comunale nei banchi dell’opposizione, il fatto è grave: «L’anfiteatro è stato inaugurato senza il collaudo e senza aver valutato nel dettaglio tutte le possibili conseguenze e le ricadute e verificare se c’erano le condizioni per poter svolgere le attività in tutta sicurezza. Inoltre non c’è una commissione comunale di vigilanza per gli spettacoli e dal punto di vista della sicurezza il certificato della prevenzione incendi è una formalità importante perché mette insieme tutti i collaudi».

Per l’ex primo cittadino sull’inaugurazione c’è anche un aspetto politico: «Non è stato invitato il consiglio comunale, – aggiunge Musanti – non erano presenti neanche tutti gli assessori e nessuno dei consiglieri provinciali e regionali è stato invitato per l’apertura di questa struttura che non ha eguali nel territorio. Inoltre lo stesso assessore Giovanni Mostallino ha poi dato le dimissioni rimettendo la delega allo spettacolo».

Ma il sindaco Gianni Cruccu replica alle accuse punto per punto: «Affermare che l’anfiteatro non è collaudato è una vera e propria imprecisione. Si è in grado di dimostrare, con certificato di collaudo statico alla mano e con tutte le altre certificazioni previste per legge, che la struttura citata è dal punto di vista della sicurezza in regola. Oggi l’anfiteatro, pur ancora in assenza del certificato prevenzione incendi, è la struttura più sicura: ha il collaudo, l’impianto elettrico è a norma, abbiamo attivato la cabina media e bassa tensione. Tutti questi certificati vanno raccolti e spediti al comando provinciale dei vigili del fuoco perché venga rilasciato il certificato di prevenzione incendi. Stiamo predisponendo le risorse per dare il via ad una serie di lavori perché l’anfiteatro è legato al teatro e bisogna fare dei lavori all’interno del teatro. Abbiamo attivato tutte le procedure per ottenere questo certificato».

Insomma un botta e risposta per una inaugurazione costata 6000 euro, un sontuoso banchetto per gli esponenti del Pd, ma non per il sindaco: «Occorre molta fantasia per scambiare un piccolo rinfresco offerto alla popolazione sangavinese, chiamandolo luculliano banchetto».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento