Carnevale Storico Sangavinese 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Tornano i Nous Autres

Nous Autres

Nous Autres

Le pagine facebook di tanti lettori di Comprendo, nelle ultime settimane, sono state invase dalle numerosissime condivisioni di notizie e link riguardanti il ritorno sulla scena musicale dei “Nous Autres”, un gruppo musicale sangavinese nato nel lontano 2004 per opera degli allora giovanissimi Antonio Matzeu (voce e chitarra) e Davide Boldrini (basso). L’attuale formazione comprende, oltre i due fondatori, Stefano Boldrini (batteria), Stefano Pau (chitarra), Giuseppe Tuveri (tastiera), Manuel Serpi (percussioni) e Giaime Tocco (sax). Questo mix di suoni e di talenti, ha dato vita ad oltre cento concerti in tutta l’isola, regalando ai tantissimi fan due dischi: “Nous Autres” e “Salud’e trigu” (di quest’ultimo album, particolare successo ha avuto il brano “Parto in Nicaragua“, col quale i Nous Autres passarono le selezioni per “Sottosuoni 2007”, arrivando alla fine de concorso in quinta posizione).

A marzo i Nous Autres hanno finalmente sfornato un nuovo disco autoprodotto, che si intitola “Il penultimo canto della cicala”, e di cui si può ascoltare il primo singolo estratto su YouTube: basta digitare “Il prezzo delle dita” sul celebre sito di condivisione video, per poter vedere – e soprattutto ascoltare – la musica di questi ragazzi, sempre capaci di stupire e colpire chi ha la fortuna di ascoltarli. Nelle loro canzoni c’è rabbia, poesia, dolore, amore, ma anche quel pizzico di ironia e disillusione che contraddistingue le nuove generazioni. Per avere maggiori informazioni e per acquistare il nuovo disco si può visitare il sito web del gruppo www.nousautres.it in cui troverete recensioni, foto, video… e mille altre curiosità. Non ci resta che mettere le cuffie e goderci la musica! Facciamo un grosso in bocca al lupo ai Nous Autres per questa nuova avventura… e auguriamo un buon ascolto a tutti i lettori che seguiranno il nostro esempio e magari compreranno il loro album!

Fonte: Simone Usai, Comprendo

Lascia un commento