#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Ecco i conti della Provincia

I 151 dipendenti in organico costano a ogni cittadino 52 euro. Stipendi (lordi) da 2 mila euro al mese a 10 mila.

Ecco i conti della Provincia

Ecco i conti della Provincia

Nel 2011 i cittadini del Medio Campidano hanno speso 52 euro a testa per mantenere i 151 dipendenti della Provincia. Somma destinata ad aumentare nel 2012 a 55 euro, così almeno è scritto nel bilancio di previsione.

NUMERI Costo totale a consuntivo 5.270.532 euro che passa a 5.667.257 euro nel preventivo dell’anno in corso. Nel dettaglio la fetta maggiore di un milione di euro va ai 34 lavoratori del Centro servizi per l’impiego; al settore ambiente, che assieme all’area antinsetti abbraccia il maggior numero (17) di impiegati, vanno 541.860 euro; con 11 impiegati segue la direzione generale per un costo di 382.100; la più sparagnina è l’area sport con una sola unità e un costo di 29.539 euro; allo staff di presidenza spettano 211.038 euro. Capitolo a parte quello dei dirigenti: 534.316 euro da dividere fra segreteria, settore tecnico, cultura, politiche finanziarie.

REAZIONI «È bene che si sappia e vorrei capire perché non si scrive», sbotta il dirigente dello staff di presidenza, il capo-gabinetto Giulio Matzeu, «che noi del Campidano siamo i dirigenti meno pagati fra tutte le Province dell’Isola. Non solo. La nostra è la Provincia che lavora di più in assoluto. I nostri progetti sono invidiati e copiati a livello europeo. Persino la Regione prende a modello quanto si realizza in questo angolo di terra, ad iniziare da Vivere la campagna». Ma questo essere “speciali” costa un po’ troppo, soprattutto in tempi di vacche magre. La maggior parte dei diretti interessati però giustifica centesimo per centesimo: «Siamo come tanti altri lavoratori», «sono cifre da contratto», «ci vorreste di serie b?». Qualcuno fa eccezione al coro di giustificazioni: «In effetti il personale è troppo per una Provincia in miniatura».

LE COLLABORAZIONI Si indignano i cittadini di fronte ad un vero e proprio esercito fra dirigenti, personale di ruolo, a tempo determinato, staff. Chiedono: «Se considerassimo le collaborazioni coordinate e continuative o altre forme di rapporto di lavoro flessibile o con convenzioni, di quanto sarebbe l’organico della Provincia?». Un lungo elenco di professionisti chiamati a svolgere diverse mansioni senza preoccuparsi minimamente del costo eccessivo della spesa pubblica e delle conseguenze che ha sulle tasche dei cittadini. «Parlare di troppe spese per il personale», precisa il presidente, Fulvio Tocco, «per dimostrare che gli sprechi della pubblica amministrazione si annidano negli enti intermedi, sono messaggi populisti. Sono pronto a scommettere: i dirigenti del Medio Campidano sono i meno pagati fra quelli degli Enti sardi. Mica male per una Provincia degli sprechi».

Resta da capire se è sostenibile una pianta organica così articolata e costosa in una Provincia che conta poco più di centomila abitanti.

Fonte: Santina Ravì, Unione Sarda

Lascia un commento