22.2 C
San Gavino Monreale
martedì, Maggio 26 2020

«Assegni ridotti per gli assessori o mi dimetto»

Da leggere

Tornano le erbe aromatiche della ricerca: ecco come prenotarle!

Ogni anno, nelle piazze italiane, aspettiamo con piacere l'arrivo delle erbe aromatiche AISM. Si tratta di un modo utile e piacevole di...

Coronavirus, la Sardegna corre veloce: zero contagi da 5 giorni

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 25 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Alfonso Mereu, un sardo Campione Europeo con la Nazionale Italiana di Calcio

Grande impresa della eNazionale TIMVISION PES, che ieri si è aggiudicata il primo Campionato Europeo virtuale. Tra gli Azzurri, a cui sono...

Giovanni Mostallino

È scontro tra il sindaco Gianni Cruccu e l’assessore allo Sport e politiche giovanili Giovanni Mostallino, che ha proposto all’intera giunta un taglio delle indennità del 20-30 per cento e una riduzione degli emolumenti ai responsabili di servizio del Comune. E se il primo cittadino considera la proposta solo demagogia, invitando l’assessore a tagliarsi tutta l’indennità, la risposta dell’esponente della giunta non si fa attendere: «Non ho scelto – rimarca Giovanni Mostallino – di mettermi al servizio della comunità per avere l’indennità. Se non sarà possibile averla cercherò di continuare a mettermi a disposizione dei cittadini, perché, in momenti come questi, ci vuole responsabilità e coscienza. Un aumento delle tasse sarebbe un accanimento nei confronti dei cittadini, oltreché immorale. Se non si provvederà a rivedere la spesa, si correrà il rischio di avere una tassazione alta in considerazione dei tagli che il Comune riceverà da Stato e Regione».

Se questa linea non sarà accettata l’assessore allo Sport è pronto allo strappo senza nessun compromesso: «Sosterrò tutte le cause che avranno come punto di riferimento i cittadini. Se la maggioranza avrà questa sensibilità avrà il mio pieno sostegno, diversamente senza queste prerogative la mia disponibilità verrà meno».

Intanto anche il consigliere di minoranza Stefano Musanti, sindaco uscente, critica l’atteggiamento del primo cittadino: «I sindaci di Villacidro e Pabillonis, dipendenti della Asl come lui, si sono messi in aspettativa. Cruccu invece si prende lo stipendio pieno dall’Asl e metà dell’indennità di sindaco perché così guadagna di più».

Ma il vice sindaco Bruno Deidda difende le scelte: «Le indennità degli assessori e del primo cittadino sono una goccia nell’oceano. È populismo spicciolo. Se un assessore vuole contribuire può farlo individualmente. Come Giunta ci quotiamo per aiutare qualche persona. È meglio che ognuno si gestisca la sua indennità».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Tornano le erbe aromatiche della ricerca: ecco come prenotarle!

Ogni anno, nelle piazze italiane, aspettiamo con piacere l'arrivo delle erbe aromatiche AISM. Si tratta di un modo utile e piacevole di...

Coronavirus, la Sardegna corre veloce: zero contagi da 5 giorni

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 25 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Alfonso Mereu, un sardo Campione Europeo con la Nazionale Italiana di Calcio

Grande impresa della eNazionale TIMVISION PES, che ieri si è aggiudicata il primo Campionato Europeo virtuale. Tra gli Azzurri, a cui sono...

Sanificazione, disinfezione e pulizie: in Sardegna lavoro per 7.000 dipendenti

Sanificazione, disinfezione e pulizia: in Sardegna quasi 800 imprese e circa 7mila dipendenti che consentono al sistema produttivo sardo di lavorare in...