20.2 C
San Gavino Monreale
giovedì, Giugno 4 2020

Vivere con 500 euro al mese

Da leggere

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

La crisi nei racconti delle famiglie che non riescono a far quadrare i conti. Qualche giorno fa la Caritas ha annunciato l’apertura di una mensa per i poveri.

Vivere con 500 euro al mese
Vivere con 500 euro al mese

Tante famiglie cercano di sopravvivere con meno di mille euro al mese che in alcuni casi scendono anche a 250. In tanti chiedono di poter lavorare con dignità. È il caso di Luisa Carta, separata con due figlie a carico: «Vado avanti con 500 euro al mese e con questi soldi devo fare tutto: questo non è vivere. Adesso anche le bollette dell’acqua e della luce costano di più. Ho fatto tanti corsi di informatica, guida turistica, mastalcia (la ferratura dei cavalli) e altro, ma non ho mai trovato occupazione: non mi arrendo, sono combattiva, voglio lavorare con onestà».

Vive tra mille sacrifici, ma con una grande forza di volontà anche Luciana Zedda: «Io e mio marito abbiamo un figlio a carico, disabile al cento per cento, non può mai essere lasciato solo. Mio marito è in mobilità, da gennaio non percepisce lo stipendio, meno di 600 euro al mese. Riusciamo solo a sopravvivere con la pensione di accompagnamento per un totale di 750 euro. Mio figlio non può essere lasciato solo mentre a mio marito dicono che non può andare in pensione perché ha 61 anni, ma che è troppo vecchio per lavorare».

Tante famiglie devono fare i conti con la crisi: «Mio marito – racconta Flavia Casulaè stato messo in mobilità e non arrivano più di 640-650 euro al mese, ma ha 62 anni e non può andare in pensione fino a 65. Paghiamo un affitto e io stessa sono obbligata a lavorare tutti i giorni. Sto vivendo alla giornata, vado dove mi chiamano anche per poche ore. Non ci possiamo permettere il lusso di dire questo lo faccio e questo no. Uno dei miei figli ha 28 anni ed è dovuto partire a Bologna in cerca di lavoro. Mia figlia è all’ultimo anno del liceo pedagogico, se non troverà lavoro, andrà fuori».

Contro la crisi cerca di resistere Luca Vacca, di 26 anni: «Ogni tanto mi capita qualche giornata di lavoro, niente di stabile. Sto pensando seriamente di lasciare la Sardegna. In questo modo non si può costruire un futuro».

Insomma bisogna fare i salti mortali per andare avanti in un territorio dove è ripresa la piaga dell’emigrazione, l’undici per cento dei giovani fa le valigie. La crisi a San Gavino è molto forte: più di 400 famiglie si trovano in una situazione di grave povertà e non riescono comunque a chiudere il mese o affrontare improvvise emergenze economiche.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Anche i sindacati dicono NO al trasferimento di diabetologia dall’Ospedale di San Gavino

I sindacati del Medio Campidano si schierano al fianco dei cittadini, nella battaglia per scongiurare il trasferimento dell’Unità Operativa Complessa di Diabetologia...