25.7 C
San Gavino Monreale
sabato, Giugno 6 2020

Vivere con 250 euro al mese

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

I centri aperti dalla Caritas seguono sempre più famiglie in difficoltà. Anche chi ha un lavoro spesso è costretto a chiedere aiuto.

Chi ha bisogno spesso sta nell’ombra anche se necessita di un aiuto perché vuole difendere la propria dignità. E ormai sono tante le persone che nel Medio Campidano e a San Gavino in particolare cercano di sopravvivere con 250 o al massimo con 400 euro al mese.

Vivere con 250 euro al mese
Vivere con 250 euro al mese

E a San Gavino più di 400 famiglie si trovano in una situazione di grave povertà e non riescono comunque a chiudere il mese o affrontare improvvise emergenze economiche. Secondo i dati del rapporto Caritas 2011, curato da Raffaele Callia, responsabile del servizio studi e ricerche della Sardegna, i nuovi poveri nel Medio Campidano non sono solo gli emarginati e i senza lavoro, ma cresce anche il numero di cassintegrati e dei “poveri che lavorano”.

Nel Medio Campidano e in Marmilla la diocesi di Ales-Terralba ha aperto per aiutare nuove e vecchie povertà 9 centri d’ascolto che, a partire da quello di San Gavino, nel 2010 hanno accolto 420 persone, ben il 9,9 per cento del totale regionale (4261 le persone ascoltate in Sardegna). Nella Provincia e in Marmilla la povertà colpisce più le donne rispetto agli uomini (sono 172 i maschi ascoltati e 248 le donne che hanno chiesto aiuto). E nel territorio da tempo è ripresa la piaga dell’emigrazione: l’undici per cento dei giovani che fa le valigie per trovare fuori miglior fortuna.

Di qui si spiega l’iniziativa delle tre parrocchie sangavinesi e della Caritas di aprire una mensa per i poveri (i pasti si potranno consumare in sede o a casa) che non avrà nessun finanziamento pubblico ma sarà gestita da soli volontari con molta discrezione perché i poveri spesso rimangono invisibili e non chiedono.

Inoltre due anni fa in via Diana 9 è stato aperto dalla diocesi un osservatorio delle povertà e delle risorse. «Non si tratta – rimarca il vescovo Giovanni Dettori – di un posto dove si fa l’elemosina, vogliamo aiutare chi ha voglia di rimettere in piedi la propria vita».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

“Il Servizio di Diabetologia resta a San Gavino”

La battaglia per scongiurare il trasferimento del Servizio di Diabetologia da San Gavino Monreale a Sanluri compie un importante passo in avanti,...