#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

«Eliminate l’incrocio della morte»

Nel punto in cui s’incontrano la Provinciale per Villacidro e la Statale Sanluri-Guspini. L’assessore Piano: ci sono i soldi, ma il referendum ha abolito la Provincia.

Eliminate l'incrocio della morte

Eliminate l'incrocio della morte

Ennesimo incidente l’altro ieri nell’incrocio tra la Provinciale per Villacidro e la statale 197 Sanluri-Guspini. Questa volta per fortuna non c’è stata nessuna vittima, ma ancora una volta è stata sfiorata la tragedia nell’incrocio della morte. È rimasta ferita una donna – P.R., di Guspini – alla guida di una Fiat Stilo diretta a Sanluri che si è scontrata con un furgone Fiat Ducato, il cui conducente – M. L., di Cagliari – stava attraversando l’incrocio per dirigersi a Villacidro. Subito sono intervenuti sul posto i carabinieri di San Gavino guidati dal maresciallo Sergio Passalacqua che hanno eseguito i rilievi.

Questo incrocio a raso è posto in curva con una scarsa visibilità ed è pericolosissimo per gli automobilisti che da troppo tempo attendono la realizzazione di una rotonda. Gli incidenti mortali non si contano più e anche gli scontri tra auto con feriti si ripetono in quasi tutti i mesi dell’anno. Una situazione insostenibile come denuncia l’imprenditore Filippo Alberghina: «Bisogna intervenire subito per evitare altre tragedie. Mio padre due anni fa ha avuto un terribile incidente in questo incrocio».

Da tempo le amministrazioni locali a partire dal sindaco di San Gavino, hanno chiesto la realizzazione di una rotonda. I soldi per l’opera ci sono, ma ora c’è il rischio che il progetto venga bloccato come spiega l’assessore provinciale ai trasporti Gigi Piano: «Anche se l’opera ricade quasi interamente sulla statale 197 di competenza dell’Anas, la provincia ha preso in carico la realizzazione della rotonda. I soldi ci sono (340mila euro) e il progetto preliminare è pronto. Dovevamo indire la conferenza dei servizi, ma c’è il rischio che il tutto venga bloccato se non si chiarisce il discorso delle province».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento