Trattorando 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Allarme amianto nel palasport

Un’interrogazione in Consiglio per la polvere che cade continuamente dal soffitto. L’assessore Mostallino: il responso tra qualche giorno con le analisi Asl.

Palazzetto dello sport

Palazzetto dello sport

Una caduta continua di polvere dal soffitto del palazzetto dello sport di via Verga. È questo quanto hanno segnalato diversi sportivi e genitori di minori che frequentano la struttura sportiva, temendo che possa trattarsi di amianto. Di qui l’interrogazione presentata al sindaco dal consigliere di minoranza Nando Usai che ha posto il problema: «Mi chiedo se l’amministrazione comunale abbia ricevuto questo tipo di segnalazioni e se ha fatto gli opportuni accertamenti e se sia stato richiesto l’intervento della Asl per le verifiche del caso. Nel caso dovesse trattarsi della prima segnalazione ricevuta in proposito, pur non volendo suscitare facili allarmismi, si chiede l’immediato coinvolgimento delle strutture Asl deputate a tali controlli».

Intanto in consiglio comunale non si è fatta attendere la risposta dell’assessore allo Sport Giovanni Mostallino che si è subito attivato per fare luce sulla vicenda: «È stato effettuato immediatamente un sopralluogo con i tecnici comunali per verificare quanto segnalato e si è intervenuti avviando una indagine tecnica. L’intonaco del palazzetto si presenta in uno stato di conservazione non omogeneo con distaccamenti parziali che hanno dato luogo alla caduta di polveri. Il periodo di progettazione dell’opera (l’inizio dei lavori risale al 5 marzo 1996) è tale da ritenere in prima battuta escludibile la presenza di fibre d’amianto messe al bando dall’entrata in vigore della legge del 1992».

Poi l’assessore allo Sport ha effettuato un sopralluogo con i tecnici della Asl del dipartimento prevenzione che hanno fatto un esame visivo approfondito dell’intonaco rivelando la presenza di fibre che non appaiono riconducibili all’amianto: «Inoltre – conclude Mostallino – nei prossimi giorni per completare la verifica verrà eseguito, in collaborazione con la Asl, un campionamento dei materiali in un laboratorio qualificato».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento