15 C
San Gavino Monreale
venerdì, Maggio 29 2020

Una collaborazione straordinaria

Da leggere

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Trasferimento del Centro di Diabetologia a Sanluri? È rivolta sul web

Il popolo della rete dice no al trasferimento del Servizio Territoriale di Diabetologia, che dall'Ospedale di San Gavino, parrebbe in procinto di...

Smarrito gattino in via Nurazzeddu

A San Gavino Monreale, nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 maggio, si è smarrito un gattino maschio di tre mesi,...

Feurra
Feurra

La festa di San Gavino Martire è ormai passata, con una differenza notevole rispetto agli anni precedenti. La collaborazione dei cavalli è storica ma quest’anno è stato un cavallo in particolare ad avere avuto l’onore e la capacità di portare lo stendardo senza mai dare le spalle al santo. Il suo nome è , razza sella italiana, ha nove anni, una corporatura agile e il manto baio scuro, può definirsi uno dei migliori esemplari dell’allevamento del signor Giovannino Marongiu, presidente del comitato di San Gavino Martire 2011/2012.

È dotata di un’individuale velocità nell’apprendimento e di un carattere docile. Bardata per l’evento e scortata da altri cavalieri, è stata guidata da Giuliano, nipote del presidente, lungo tutto il suo cammino, partendo dalla dimora dove è stato custodito lo stendardo, proseguendo per tutte le vie della processione, evitando di volgere le spalle al Santo. La camminata in retromarcia è un’abilità ottenuta grazie al duro lavoro di Giuliano e l’aiuto di suo zio, durato mesi, ma soprattutto grazie alla buona volontà di Feurra.

Il suo temperamento mite e il suo singolare talento hanno fatto sì che un’antica tradizione tornasse in vita e che il corteo si svolgesse in tranquillità e armonia. Non meno importanti sono state le decorazioni caratteristiche che hanno messo in risalto la sua eleganza. Possiamo dire che la processione abbia avuto una buona riuscita, speriamo quindi che, anche l’anno venturo, possa arricchire con la sua straordinaria bellezza e maestria una festa a noi tanto cara!

Fonte: Polly Sanna, Comprendo

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Trasferimento del Centro di Diabetologia a Sanluri? È rivolta sul web

Il popolo della rete dice no al trasferimento del Servizio Territoriale di Diabetologia, che dall'Ospedale di San Gavino, parrebbe in procinto di...

Smarrito gattino in via Nurazzeddu

A San Gavino Monreale, nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 maggio, si è smarrito un gattino maschio di tre mesi,...

“Missione compiuta e obiettivo centrato”, il Nuovo Cammino parla della Grande Raccolta Fondi

La “Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino” Missione compiuta e obiettivo centrato L’iniziativa ha...