11.2 C
San Gavino Monreale
martedì, Aprile 7 2020

«Fusione fra le società»

Da leggere

Mascherine obbligatorie per tutti all’interno di esercizi commerciali e uffici pubblici, l’ordinanza a San Gavino Monreale

Nuova ordinanza pubblicata oggi dal Comune di San Gavino Monreale. Si torna a parlare di mascherine, che diventano obbligatorie all'interno di negozi,...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 6 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

IsolaTE, la diretta: Paul Cart live dj set

IsolaTE è un evento benefico ideato da Non solo "Murales di San Gavino Monreale Paese di Artisti" per supportare la Grande Raccolta...

Coronavirus, arrivati in Sardegna i DPI

Un primo approvvigionamento di materiale sanitario da destinare agli Ospedali dell'Isola. Questo l'annuncio di Christian Solinas sui canali istituzionali della Regione Sardegna....

Il presidente della Monreale aveva lanciato la proposta. Ma l’Italpiombo e la Sangavinese sono contrari all’idea.

Patrick Porceddu, presidente della Monreale
Patrick Porceddu, presidente della Monreale

Formare un’unica società tra Monreale, Italpiombo-Santa Teresa e Sangavinese per rilanciare il calcio. È questa l’idea lanciata da Patrick Porceddu, presidente della Monreale che però non è stata accolta dagli altri due sodalizi. «Ho proposto – spiega – di fare un solo settore giovanile e un’unica prima squadra soprattutto per un discorso legato alle spese e per una migliore preparazione dei ragazzi. Una formazione più ampia favorisce una sana competizione mentre ci sono 2-3 squadre di esordienti, 2 di giovanissimi e 4-5 dei pulcini. Così si occupano tanti spazi e nascono i problemi per l’utilizzo degli impianti sportivi».

Un no secco è arrivato dalla Sangavinese: «Sono contrario alla fusione – spiega il presidente Giovanni Zucca la nostra società ha una sua storia». Sulla stessa linea Renato Copparoni, allenatore della Italpiombo: «A oggi non è possibile la fusione perché abbiamo una visione del calcio diversa della Monreale. Il nostro progetto punta sui giovani e non guardiamo quello che fanno gli altri».

Intanto di recente la Monreale calcio, in una bella cornice di pubblico, ha presentato la stagione sportiva 2012-2013 mentre l’Italpiombo-Santa Teresa ha organizzato la festa dello sport con la partecipazione di alcune società sportive del paese. Infine la conclusione della festa con “Sapori di Sardegna”, una degustazione di piatti tipici.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Mascherine obbligatorie per tutti all’interno di esercizi commerciali e uffici pubblici, l’ordinanza a San Gavino Monreale

Nuova ordinanza pubblicata oggi dal Comune di San Gavino Monreale. Si torna a parlare di mascherine, che diventano obbligatorie all'interno di negozi,...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 6 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

IsolaTE, la diretta: Paul Cart live dj set

IsolaTE è un evento benefico ideato da Non solo "Murales di San Gavino Monreale Paese di Artisti" per supportare la Grande Raccolta...

Coronavirus, arrivati in Sardegna i DPI

Un primo approvvigionamento di materiale sanitario da destinare agli Ospedali dell'Isola. Questo l'annuncio di Christian Solinas sui canali istituzionali della Regione Sardegna....

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 907 a 922 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...