10.7 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Aprile 1 2020

«Adottate prati e aiuole»

Da leggere

Il Sindaco Carlo Tomasi su San Gavino Monreale . Net

In esclusiva per il sito San Gavino Monreale . Net, le risposte del Sindaco Carlo Tomasi alle nostre domande in questi giorni...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 1 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 722 a 745 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, in Sardegna picco di contagi nelle prime due settimane di aprile?

Il numero di contagiati dal coronavirus in Sardegna è in crescita soprattutto a causa dei focolai negli ospedali e nelle case di...

Parte il progetto per l’affidamento di tutti gli spazi verdi. Cruccu: vedremo se i cittadini hanno a cuore il paese.

Adottate prati e aiuole
Adottate prati e aiuole

Affidare gli spazi verdi ad associazioni, cooperative, ma anche ad imprese e cittadini che vogliono prendersene cura. È questa la finalità del progetto sperimentale Il verde in comune che sarà portato in consiglio comunale. «In questo modo – spiega il sindaco Gianni Cruccu – vogliamo favorire l’associazionismo, lo spirito di comunità e rendere migliore il nostro paese. Inoltre ci saranno meno spese per il Comune perché mancano sia i soldi sia gli operai per la gestione di tutto il verde, al massimo possiamo gestire alcuni spazi come il prato verde di piazza Resistenza».

Si tratta di un’iniziativa che porterà ad un miglioramento della quantità e qualità del verde nel territorio perché chi vorrà potrà sistemare anche le aree che ora si trovano in uno stato di penoso abbandono. Oltre ai privati potranno gestire le aree verdi anche le imprese, che sistemeranno nell’area un pannello informativo con le caratteristiche dell’intervento. Inoltre i cittadini che prendono in affido un’area dovranno svolgere con continuità l’opera di manutenzione e cura mentre la durata della gestione non potrà superare i tre anni. Il Comune potrà interrompere la gestione dell’area in caso di mancato rispetto degli accordi. «Ora vedremo – conclude il sindaco – quanti cittadini hanno a cuore il proprio paese».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Il Sindaco Carlo Tomasi su San Gavino Monreale . Net

In esclusiva per il sito San Gavino Monreale . Net, le risposte del Sindaco Carlo Tomasi alle nostre domande in questi giorni...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 1 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 722 a 745 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, in Sardegna picco di contagi nelle prime due settimane di aprile?

Il numero di contagiati dal coronavirus in Sardegna è in crescita soprattutto a causa dei focolai negli ospedali e nelle case di...

#siamotuttiunici, il Comitato Genitori per la sensibilizzazione sull’autismo

Il Comitato dei Genitori ha aderito all'iniziativa nazionale #siamotuttiunici per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla realtà dell'autismo. Un semplice...