#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

«Spostate il mercatino in via Po»

La proposta dei commercianti per rianimare il centro del paese.

Lo spostamento del mercatino nel centro del paese, il rispetto del disco orario e l’inversione del senso di marcia in via Roma. Sono queste alcune ricette che per una parte dei commercianti potrebbero contribuire a riportare la gente nel cuore del paese. Gli argomenti sono stati affrontati anche in una recente riunione in cui la quasi totalità dei presenti (quasi 40) si è detta favorevole allo spostamento del mercatino dal parcheggio dell’ospedale.

Da sinistra: Pietro Atzori, Tonina Fois e Chicchi Pilloni

Da sinistra: Pietro Atzori, Tonina Fois e Chicchi Pilloni

«Possiamo farlo in via Po, partendo da piazza Battisti», rimarca Roberto Senis, titolare di un rifornitore di carburante. Sulla stessa linea anche Caterina Pinna e il marito, Pino. «Con il mercatino in via Po, la gente passerebbe di nuovo in via Roma con una maggiore pedonalizzazione. Se invece chiuderanno il distributore arriverà il colpo di grazia per molte attività».

Contraria alle strisce blu Tonina Fois, che col marito è proprietaria di una gioielleria. «Ora la gente si sposta con più libertà, basta far rispettare il disco orario: dove sono i vigili? Come commercianti abbiamo proposto da tempo l’inversione del senso di marcia in via Roma. Purtroppo abbiamo perso molti treni. Non si vuole capire che se muore il commercio muore anche il paese». Per il calzolaio Chicchi Pilloni è difficile trovare ricette anti crisi: «Il problema è che manca il lavoro».

È contrario allo spostamento del mercatino Pietro Atzori, titolare di un bazar da 40 anni: «Trent’anni fa si svolgeva in centro due volte alla settimana, poi c’è stata la proposta di spostarlo in periferia perché faceva concorrenza alle attività commerciali. Si potrebbe invece riportare il doppio senso di circolazione in via Roma». Contrario anche Andrea Cirronis, titolare di un negozio di generi alimentari: «No al mercatino in via Roma. Vogliamo una valorizzazione della vecchia stazione: il Comune ha detto che avrebbe portato gli uffici della Asl».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento