#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Nuove verifiche, slitta l’apertura della Keller

Keller Elettromeccanica

Keller Elettromeccanica

Rimandata a febbraio per accertamenti tecnici, la Keller difficilmente riaprirà i battenti prima dell’anno nuovo. Lunedì il tribunale ha rinviato infatti l’adunanza dei creditori, fissata per domani e spostata al 13 febbraio prossimo. A rendere necessario lo slittamento dell’importante verifica, che dovrà sottoporre i termini della liquidazione al voto delle società che vantano crediti sulla Keller Elettromeccanica, sono una serie di verifiche che il giudice fallimentare ha ritenuto essenziali.

Si tratta delle valutazioni dei beni mobili e immobili indicati nella domanda di concordato preventivo, dell’accertamento di eventuali vincoli e garanzie che possano gravare sull’azienda, delle verifiche in materia di sicurezza ambientale e delle autorizzazioni per l’uso dei macchinari e dei fabbricati. Oltre a una lunga lista di controlli su eventuali irregolarità edilizie, sugli impianti, sule destinazioni d’uso, sul valore dello stabilimento nel mercato immobiliare. «Non è di sicuro un rinvio dettato da scelte politiche o imprenditoriali», commenta il sindacato Fiom per bocca del segretario Gigi Marchionni, precisando che «in certi casi il concordato nelle sue fasi si può protrarre anche per un paio d’anni».

Alle organizzazioni dei lavoratori appare chiaro che lo stop alla riapertura autunnale viene dal tribunale: «Sono i giudici ad aver bisogno di ulteriori chiarimenti, hanno tutto il diritto e il dovere di fare gli accertamenti che prevede la legge», aggiunge Marchionni, «noi stiamo comunque sollecitando i contatti con l’azienda e con l’assessorato regionale all’Industria, per capire se e quando i cancelli della fabbrica potranno riaprire per avviare la manutenzione degli impianti».

I lavoratori attendono infatti di poter rientrare nello stabilimento, ipotesi che durante l’estate pareva destinata a concretizzarsi dopo l’adunanza dei creditori. In ballo c’è innanzitutto la produzione dei treni per l’Egitto e anche di questo si dovrebbe parlare oggi nell’incontro che l’assessore all’Industria Alessandra Zedda ha fissato con i sindacati.

Fonte: Simone Nonnis, Unione Sarda

Lascia un commento