#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

L’assessore Mostallino si riduce l’indennità

Lettera protocollata in Comune: meno 25 per cento dal primo gennaio

L'assessore Mostallino si riduce l'indennità

L’assessore Mostallino si riduce l’indennità

Dalle parole ai fatti. Dopo le proposte fatte tempo fa ai componenti della Giunta comunale per il taglio delle indennità, l’assessore allo Sport e Problematiche giovanili, Giovanni Mostallino, ha scritto una lettera al sindaco Gianni Cruccu con cui rinuncia al 25 per cento della sua indennità. È arrivata mercoledì al Protocollo del Comune e comunica l’autoriduzione dell’indennità a partire dal 1 gennaio 2013. Conti alla mano: su 1250 euro lordi Giovanni Mostallino rinuncia a circa 300 euro al mese, in un anno si arriva a quasi quattromila euro.

Ora bisognerà vedere quale sarà la risposta di sindaco e assessori che alcuni mesi fa avevano bocciato la proposta di riduzione degli stipendi fatta sia dai consiglieri dell’opposizione che da due componenti della maggioranza. È probabile che in Giunta si apra un nuovo dibattito sull’argomento, anche se la maggior parte degli assessori hanno sempre considerato strumentale l’argomento.

In ogni caso l’assessore allo sport, che da almeno una settimana non si presenta alle riunioni di Giunta, non accetta più compromessi e ha reso concreta la sua proposta con l’obiettivo di ridurre le spese del Comune per non aumentare le tasse ai cittadini. Per Mostallino i tagli da fare sono soprattutto nelle spese del Comune con la riduzione del 50 per cento gli emolumenti ai responsabili di servizio del Comune mentre dimezzando l’indennità di carica si risparmierebbero già 45 mila euro. Il sindaco Gianni Cruccu in consiglio comunale aveva parlato di demagogia. «È giusto che l’indennità venga presa – aveva detto – anche maggiorata se il lavoro è fatto bene. Nessuno dice che non è giusto fare sacrifici, ma è giusto che i soldi li prenda chi ha lavorato con oculatezza e serietà».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento