20 C
San Gavino Monreale
venerdì, Aprile 10 2020

Lo zafferano va a ruba

Da leggere

Coronavirus, il Premier Conte conferma chiusura sino al 3 maggio

"Proroghiamo le misure restrittive fino al 3 maggio, una decisione difficile ma necessaria di cui mi assumo tutte le responsabilità politiche". La...

Su Scravamentu, il racconto con gli scatti di Toto Casu

Quest'anno a causa delle restrizioni dovute al Coronavirus non potrà svolgersi il tradizionale rito de "Su Scravamentu" che a San Gavino Monreale...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 1.026 a 1.063 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Celebrazione Passione del Venerdì Santo, ore 17:30 (diretta streaming)

Le Parrocchie dell'Unità Pastorale di San Gavino Monreale permettono ai fedeli di partecipare mediante la diretta streaming alle celebrazioni. Un modo sano...

Un successo la tradizionale sagra nel centro storico. Bancarelle affollate mentre nei campi comincia la raccolta.

Lo zafferano va a ruba
Lo zafferano va a ruba

Mostre, convegni e degustazioni di piatti locali a base di zafferano. Sono stati questi gli elementi che hanno decretato il successo della 22esima rassegna regionale dedicata al fiore viola che per due giorni ha ripopolato le vie del cuore del paese.

Molto originale l’allestimento di piazza Marconi dove erano presenti gli stand con diversi produttori di zafferano ed altri del settore eno-gastronomico. Punta sullo zafferano Dop la giovane Valentina Saba, mentre per Carlo Onnis la sagra è sempre un momento importante: «È l’occasione per aprirsi a nuove idee come quelle presentate nel convegno a cui ha partecipato il presidente del consorzio di produttori “Zafferano italiano”».

Intanto nei campi attorno al paese è iniziata la raccolta dell’oro rosso: «Da me – spiega Alfredo Atzeni – è fiorito questi giorni. Lo coltivo da 40 anni». Tra gli stand molto affollato quello dei dolci al cioccolato di Marcella Idili: «Li preparo con molta passione, sono andati a ruba».

Molto affollate le degustazioni curate dagli “Anziani sempre giovani” che hanno distribuito i piatti tipici della tradizione sangavinese nel mercato civico ed ancora sono stati molto graditi i dolci preparati dalle volontarie del Centro Italiano Femminile. Tanti visitatori al museo “Dona Maxima” dove l’associazione “sa moba sarda” ha fatto la dimostrazione della pulitura dello zafferano.

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus, il Premier Conte conferma chiusura sino al 3 maggio

"Proroghiamo le misure restrittive fino al 3 maggio, una decisione difficile ma necessaria di cui mi assumo tutte le responsabilità politiche". La...

Su Scravamentu, il racconto con gli scatti di Toto Casu

Quest'anno a causa delle restrizioni dovute al Coronavirus non potrà svolgersi il tradizionale rito de "Su Scravamentu" che a San Gavino Monreale...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 1.026 a 1.063 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Celebrazione Passione del Venerdì Santo, ore 17:30 (diretta streaming)

Le Parrocchie dell'Unità Pastorale di San Gavino Monreale permettono ai fedeli di partecipare mediante la diretta streaming alle celebrazioni. Un modo sano...

Via Crucis del Venerdì Santo, ore 15:30 (diretta streaming)

Le Parrocchie dell'Unità Pastorale di San Gavino Monreale permettono ai fedeli di partecipare mediante la diretta streaming alle celebrazioni. Un modo sano...