Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Niente energia in Municipio: impiegati a casa

Tutti a casa. Nel palazzo municipale manca la corrente elettrica e i dipendenti comunali devono abbandonare il posto di lavoro dopo poco più di un’ora dal loro ingresso negli uffici.

Black out

Black out

È successo lunedì e subito si è innescata la polemica con i tre consiglieri dissidenti Giovanni Mostallino, Chiaro Brau e Franco Serrenti che hanno presentato un’interrogazione di fuoco indirizzata al sindaco, ai capigruppo consiliari e al revisore dei conti. «Per la prima volta negli ultimi 50 anni – rimarcano i tre consiglieri comunali – il personale dipendente ha lasciato il posto di lavoro con un ordine scritto del vice sindaco Bruno Deidda e anche una buona parte del centro storico è rimasto senza elettricità».

Di qui la richiesta di chiarimenti sui responsabili dell’accaduto e su quale sia l’entità del danno. «Quello che si è verificato – tuona l’ex assessore Giovanni Mostallino – è un fatto gravissimo: l’amministrazione comunale non è in grado di avere una ditta specializzata per risolvere il problema».

Insomma il guasto è diventato motivo di scontro tra i tre consiglieri ribelli e la maggioranza, ma il vice sindaco Bruno Deidda (dipendente Enel in pensione) replica punto su punto alle accuse: «In queste giornate di freddo si è dovuto rafforzare il sistema di riscaldamento che ha messo in condizioni critiche il quadro elettrico principale cui sono state aggiunte nuove utenze».

Di qui il sovraccarico che ha prodotto una scarica elettrica dentro il quadro causando il black out e lasciando i dipendenti al gelo e senza la possibilità di utilizzo del computer. «A questo punto – aggiunge il vice sindaco – abbiamo chiesto ai dipendenti di rimanere a casa mentre sono rimasti in servizio alcuni che dovevano distribuire i moduli Imu. Ho firmato il provvedimento perché non c’era il sindaco. Inoltre è stata colta l’occasione per alleggerire il quadro elettrico generale. Le responsabilità? È stato un guasto tecnico. In passato i dipendenti sarebbero rimasti in ufficio infreddoliti senza far niente».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Condividi la pagina

Lascia un commento