Trattorando
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Click day, annullati i tirocini

Terminati in due ore 1400 voucher, migliaia gli esclusi. Un boom di domande e il sito della Regione esplode. La pioggia di proteste arrivate per l’impossibilità di partecipare all’assegnazione dei 1.400 voucher dei tirocini formativi ha spinto il presidente della giunta regionale, Ugo Cappellacci, ad annunciare che “il bando verrà annullato”. Anche le risorse finanziarie verranno aumentate.

Click day, annullati i tirocini

Click day, annullati i tirocini

Ieri, il giorno in cui si potevano inviare le richieste per i voucher formativi, il portale www.sardegnatirocini.it non ha resistito alla mole di richieste di accesso ed è andato in tilt. Immediate le polemiche con una valanga di segnalazioni e proteste per il blocco del sito, preso letteralmente d’assalto. In poche ore sono stati assegnati i 1.400 voucher previsti (per 500 euro al mese) che ora saranno annullati e il bando rifatto. Lo ha assicurato la Giunta regionale mentre per l’Agenzia del Lavoro il sistema ha funzionato nonostante «gli attacchi di hacker».

CAPPELLACCI Considerato che per cause non dipendenti dalla volontà dell’amministrazione l’avvio dei nuovi voucher formativi non si è potuto svolgere in maniera tale da garantire in concreto a tutti gli aspiranti la possibilità di accedere e partecipare, la Giunta annullerà la procedura e la ripeterà con tutte le cautele e le garanzie che il caso richiede”. Lo ha dichiarato ieri il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, intervenendo sul nuovo bando per i tirocini formativi. “La Giunta – prosegue il presidente- considerando l’elevato numero di domande pervenute, aumenterà inoltre le risorse finanziarie per poter soddisfare un cerchia ancora più ampia di richiedenti”.

SISTEMA IN TILT Ieri i problemi sono iniziati alle 10, quando è stato dato il via alla presentazione delle domande. In quel momento hanno cercato di collegarsi al portale «una media di 11/12 mila persone sino alla chiusura della procedura alle 12.10», ha spiegato il direttore dell’Agenzia del Lavoro, Stefano Tunis. i molti esclusi hanno denunciato il mal funzionamento del sito e disguidi inspiegabili. Tutto da rifare anche per l’assessore al Lavoro, Antonello Liori che intende «ripresentare un altro bando, con un importante incremento finanziario, considerato il successo ottenuto» e una procedura migliore. Dall’assessorato filtra anche l’indiscrezione che il bando dovrebbe essere diviso per province. Per Tunis, tuttavia, il sito ha funzionato: «Abbiamo registrato il primo invio alle 10.15 e l’ultimo disponibile dei 1.400 alle 12.10. L’afflusso è stato enorme con una media di 100 persone ogni 7 minuti». A molti utenti, poi, è apparso il messaggio di «attacchi da parte di hacker». «Le migliaia di persone che hanno cercato di accedere senza credenziali vengono definiti hacker. Daremo tutto alla polizia postale».

IMPRESE «Sicuramente qualcosa non ha funzionato visto che nella mia associazione nessuno è riuscito a inviare le domande», spiega Alberto Scanu, presidente regionale di Confindustria. «La mole di accesso testimonia la bontà dello strumento di flessibilità per l’ingresso nel mondo del lavoro. Bisogna migliorarlo». Preoccupato per la riedizione del bando Filippo Spanu, segretario regionale di Confartigiano: «Bisognava pensarci prima, ad esempio non si doveva aprire a tutti, settore pubblico compreso».

LA RABBIA DEI SARDI Le proteste di chi era rimasto escluso sono state subito rumorose. Sulla pagina Facebook Sardegna Tirocini si chiedeva all’agenzia di bloccare la procedura, definita “priva di trasparenza” e inaccessibile a molti. Tante le proposte di protesta anche nel gruppo Voucher Regione Sardegna: inviare delle mail alla Regione oltre a denunciare il tutto tramite giornali e tv.

Fonte: Unione Sarda

Condividi la pagina

Lascia un commento