25.7 C
San Gavino Monreale
sabato, Giugno 6 2020

Frutta e verdura nell’ex stazione diventata bazar

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

Un mercato degli imprenditori agricoli locali a chilometri zero. Lo ha istituito l’amministrazione guidata dal sindaco Gianni Cruccu approvando il regolamento in un animato Consiglio comunale. Il mercato, denominato “Su messaju”, si svolgerà ogni martedì mattina presso il parcheggio di via Po e darà priorità alle aziende agricole sangavinesi.

Frutta e verdura
Frutta e verdura

IL MERCATO «L’istituzione di questo mercato – spiega l’assessore all’Agricoltura Paolo Onnisvuole contribuire al risanamento e all’animazione di via Po che dopo la dismissione della stazione ferroviaria ha visto il progressivo decremento del traffico pedonale con conseguenti ricadute sulle attività commerciali». Il tentativo è di dare nuova vitalità ad un’area ora diventata periferica e allo stesso tempo valorizzare la caratteristica dei prodotti locali, più affidabili e più freschi rispetto a quelli della grande distribuzione. «Il regolamento del mercato – aggiunge l’assessore Paolo Onnis – nasce dietro richiesta delle associazioni. Per il primo anno ci sarà un comitato di gestione, dopo è previsto il coordinamento con l’assessorato comunale all’Agricoltura».

L’OPPOSIZIONE Critico il consigliere di minoranza Stefano Musanti: «Condivido l’obiettivo generale per le nostre eccellenze agricole mentre mi lascia perplesso il ricorso ad un nuovo spazio aperto che impegna l’amministrazione. Viste le esigue disponibilità economiche sarebbe stato opportuno valorizzare il mercato civico. Poi mi chiedo come si possa conciliare il marchio Dop per lo zafferano con la denominazione di origine comunale (Deco) per la quale si è battuta questa amministrazione». Replica l’assessore Onnis: «Si sta aprendo uno spiraglio che va oltre la Deco: stiamo costituendo l’associazione dei produttori di zafferano che promuoverà altre eccellenze locali come il riso e gli agrumi». Critico è anche il consigliere Franco Serrenti: «Chi produce ha già i suoi spazi vendita».

L’istituzione del mercato viene approvata con 9 voti a favore e 4 contrari (Franco Serrenti, Angela Canargiu, Stefano Musanti e l’ex assessore Giovanni Mostallino).

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Articolo precedenteStudenti a lezione dal reduce di guerra
Articolo successivoIl 2013 che vorrei

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

“Il Servizio di Diabetologia resta a San Gavino”

La battaglia per scongiurare il trasferimento del Servizio di Diabetologia da San Gavino Monreale a Sanluri compie un importante passo in avanti,...